Andavamo al cinema-Parte sesta


Sesto appuntamento con il viaggio nel passato alla riscoperta delle vecchie sale cinematografiche italiane. In questi anni di paziente ricerca di immagini e di documentazione su quello che era l’aspetto “fisico” dei vecchi cinema italiani sin dagli albori dell’invenzione dei fratelli Lumiere,ho notato nei vari siti che pubblicano le foto che vedete nella serie di articoli “Andavamo al cinema” una tendenza diffusa verso un sentimento molto pericoloso,la nostalgia. Certo,è più che giusto e naturale provare un senso di rimpianto per quelli che comunemente ( e con un po troppa retorica) vengono chiamati “bei tempi andati”. Ma alla fine occorre prendere atto che tutto è mutato,il cinema non è più quello in bianco e nero o quello delle sale periferiche,dei quattro spettacoli giornalieri e dei flani,delle locandine pompose e dei milioni di spettatori che affollavano le sale. Quel mondo si è dissolto e rimpiangerlo serve davvero a pochissimo.Lo stesso (consentitemi la disgressione) in fondo vale anche per tutti i campi dell’umano;nostalgia e rimpianto sono trappole emotive molto pericolose,che distolgono dal futuro e sopratutto dal presente,l’unica cosa che in fondo conta veramente.Del resto la filosofia greca ben insegnava giudicando un esercizio inutile e dannoso il rifugiarsi nel passato,vista l’impossibilità di modificare lo stesso invitando a concentrarsi sui propositi per il domani. Il cinema ha mutato pelle,come del resto la musica,l’arte e tutte le forme di umana creatività che probabilmente ha espresso quasi tutto quello che c’era da dire con il linguaggio comunicativo che conosciamo.Il futuro riserverà altro;forse a cinema non si andrà più e tutto sarà reso con sistemi oggi ancora sconosciuti e nemmeno ipotizzabili.Ma,francamente,è un problema che non interessa se non come mera speculazione fine a se stessa.Tornando ad oggi,ecco la consueta galleria;spero di non aver sbagliato le denominazioni e le località in cui le sale erano ubicate,in questo caso vi invito caldamente a segnalarlo,ricordando che potete postare senza più moderazione e tempi di attesa.

Cine arena Astra Vicenza

Cinema Arena Astra Vicenza

Cine Massimo trieste

Cinema Massimo Trieste

Cine teatro Corallo Verona

Cinema Teatro Coralllo Verona

Cine Teatro Excelsior Milano

Cinema Teatro Excelsior Milano

Cine Teatro Farnese Borgo val di taro

Cinema Teatro Farnese Borgo Val di Taro (Parma)

Cine Teatro Fusco Taranto

Cinema Teatro Fusco Taranto

Cine Teatro Garden Chianciano terme

Cinema Teatro Garden Chianciano Terme (Siena)

Cine Teatro Iris Pizzighettone (Co)

Cinema Teatro Iris Pizzighettone (Como)

Cine Teatro Maria Napoli

Cinema Teatro Maria Napoli

Cine Teatro Metropolitan Catania

Cinema Teatro Metropolitan Catania

Cine Teatro Nuovo Crema

Cinema Teatro Nuovo Crema

Cine Teatro Principe Milano

Cinema Teatro Principe Milano

Cine Teatro Sarullo Agrigento

Cinema Teatro Sarullo Agrigento

Cine Teatro Umberto di Savoia Salerno

Cinema Teatro Umberto di Savoia Salerno

Cine Teatro Verdi Crevalcore

Cinema Teatro Verdi Crevalcore (Bologna)

Cine Teatro Verdi Sestri Ponente

Cinema Teatro Verdi Sestri Ponente (Genova)

Cinema Alce Milano

Cinema Alce Milano

Cinema Alfieri Costigliole d'Asti

Cinema Alfieri Costigliole d’Asti (Asti)

Cinema Ariston Enna

Cinema Ariston Enna

Cinema Ariston Potenza

Cinema Ariston Potenza

Cinema Astra Salerno

Cinema Astra Salerno

Cinema Cristallo Villafranca d'Asti

Cinema Cristallo Villafranca d’Asti (Asti)

Cinema Diana Bergamo

Cinema Diana Bergamo

Sala Cine Teatro Palladium Roma

Sala Cine Teatro Palladium Roma

Sala Cine Teatro Spinelli Finale Emilia

Sala Cine Teatro Spinelli Finale Emilia (Modena)

Sala Cinea Politeama Acqui terme

Sala Cine Teatro Politeama Acqui Terme (Alessandria)

Sala Cinema Comunale Blefiore (Mn)

Sala Cinema Comunale Belfiore Mantova

Sala Cinema Italia Venezia

Sala Cinema Italia Venezia

Sala interna Cinema Castelnuovo Magra (La Spezia)

Sala internna del cinema di Castelnuovo Magra di La Spezia

6 Risposte

  1. Ciao Cavaliere senza macchia e senza paura.Queste foto sono bellissime e anche tanto tristi…Cosa sopravvive di quel periodo?Spessissimo solo macerie urbane.Ma tu hai ragione quando dici che è inutile vivere di rimpianti,io ne so’abbastanza sull’argomento.Un grande bacio

  2. Il solito lavoro affascinante e di classe.Siete un’assoluta garanzia 🙂
    Vi auguro una splendida e proficua settimana

  3. Tristi non credo,Clara.Sono lo specchio di un passato comune a molti italiani,sono la cartina da tornasole di un’epoca ormai dissolta ma che vive nei ricordi di coloro che c’erano.In quanto ai rimpianti,ho espresso il mio pensiero a riguardo.C’è una frase che ricordo,che esprime perfettamente come la penso.Non so di chi sia ma dice (più o meno) che non bisogna mai avere rimpianti perchè se è andata bene, è meraviglioso, se è andata male hai comunque fatto esperienza perchè ogni volta che cadi, raccogli qualcosa.
    Ciao

  4. La bellezza e la grande sfida della vita sta proprio in questa tua domanda.Le esperienze,anche le più negative,sono una fucina per temprare il carattere,la volontà e l’anima.Quest’ultima caratteristica che attribuiamo agli uomini è quella che generalmente impedisce al resto di reagire.Ma non saremo mai uomini o donne se non avremo la capacità di non lasciarci abbattere.Un capo indiano amava raccontare che da piccolo,quando cacciava ed era sorpreso da una tormenta,abbassava il capo fino a quando la tormenta cessava.Questo perchè se ti trovi davanti ad un tornado è inutile restare fermo ad aspettarlo;meglio far finta di cedere e rialzarsi quando esso ha cessato di infuriare.Credo che tutto dipenda da quanto ci aspettiamo dalla vita stessa e da quanto invece siamo disposti ad accontentarci di ricavarne.Del resto la felicità sta nelle piccole cose,nel sorriso di tuo figlio o nel sole che nasce,nell’osservare un uccello librarsi nel cielo e nel leggere una poesia.Se accettiamo di vivere la nostra vita senza aspettarci la manna miracolosa,saremo ad un buon punto e finchè ci saranno persone come te disposte a rimettersi in gioco senza abbattersi la vita offrirà sempre una speranza.
    Sta a noi raccogliere il guanto lanciato. 🙂

  5. Ricordati che Confucio diceva sempre “sii astuto come il cervo” 🙂 🙂 Ciao lupacchiotta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: