Filmscoop

Tutto il mio cinema

I film con Sansone e Ursus

Sansone

Sansone e Dalila

Sansone contro i pirati

Sansone contro il corsaro nero

Sansone e il tesoro degli Incas

Ercole sfida Sansone

Ursus gladiatore ribelle

La vendetta di Ursus

Ursus

Ursus e la ragazza tartara

Ursus nella terra di fuoco

La regina delle Amazzoni

Ursus nella valle dei leoni

Ursus il terrore dei Kirghisi

Ercole,Sansone,Maciste e Ursus gli invincibili

Gli invincibili tre

settembre 16, 2019 Posted by | Miscellanea | | Lascia un commento

Neorealismo

Un cinema fatto con pochi mezzi, se non nulli.
Ma ricchissimo di una straordinaria inventiva, di una capacità comunicativa che prende spunto dalla realtà,dal quotidiano; una realtà drammatica, quella di un paese uscito a pezzi dalla tragedia della seconda guerra mondiale.
In sostanza il neorealismo è questo.
La capacità di raccontare le storie semplici di gente che ha perso tutto se non la voglia di ricominciare in un presente fatto di ostacoli quasi insormontabili.
L’Italia è un paese in ginocchio,nel 1945.
La guerra appena finita ha lasciato lutti e disperazione,fame e povertà.
Manca tutto.
Non c’è da mangiare, molte città sono distrutte, le infrastrutture sono presso che inesistenti.
Ma gli italiani si rimboccano le maniche e il cinema,dopo la parentesi troppo lunga dei “telefoni bianchi” racconta proprio il quotidiano; ma un quotidiano della povera gente, la dove il cinema fascista aveva raccontato un paese che
esisteva solo nei salotti buoni, scollato dalla realtà fatta di miseria e sopratutto da una guerra scellerata,che aveva portato illusioni dapprima e cruda realtà dopo.
Rossellini,De Sica,Visconti ma anche Castellano,Camerini,Germi,Lizzani ecc. scelgono per rappresentare la realtà attori di rango ma anche tanta gente comune.
Si va per strada, per raccontare le storie: drammatiche e tristi,come quelle di Roma città aperta,che parla ancora della guerra e dell’occupazione di Roma da parte dei tedeschi per passare a Ladri di biciclette,storia del proletariato e della povertà assoluta,totalizzante,
in cui il furto di una semplice bicicletta rappresenta la fine dei sogni di riscatto di un onesto proletario.
E ancora Umberto D., Siuscià, Paisà, film che ben presto escono dai confini nazionali per diffondersi nel mondo,ricevendo entusiastiche accoglienze e influenzando profondamente il cinema mondiale.
Grandi registi come Orson Welles confessarono un’ammirazione sconfinata per il neorealismo;”Sciuscià è il più bel film del mondo,se per gli italiani il neorealismo è Rossellini, per gli americani è De Sica”.
Quasi partigianeria,quella del grande Welles;sopratutto c’è il riconoscimento per una cinematografia che segnerà profondamente il cinema mondiale.
Dal capostipite Ossessione,nato si durante il fascismo,ma che coraggiosamente si era staccato dai canoni imposti a Era notte a Roma o Rocco e i suoi fratelli, ultimi epigoni di una stagione irripetibile,il neorealismo segna profondamente la cultura,la società e il costume
non solo italiano.
Indica la strada da seguire a tanti registi,insegna come si possa fare cinema anche senza lo star system,raccogliendo gente dalla strada,raccontando la realtà di un paese allo sbando.
Una stagione che arriverà fino agli anni sessanta,quando il neorealismo finirà per spegnersi più per le mutate condizioni sociali che per mancanza di idee.
L’Italia inizia un percorso ben diverso da quello che aveva caratterizzato l’immediato dopoguerra.
Arriva il boom economico e con esso una stagione nuova,fatta di sogni ben diversi da quelli di poco meno di un ventennio prima.Casa e auto,elettrodomestici e vacanze prendono il posto della mancanza assoluta di tutto,del sogno del semplice pane o di un tetto qualsiasi.
E nascerà la commedia all’italiana,ma questa è un’altra storia.
Queste sono due parole di presentazione per una gallery di 20 film scelti tra la massa della produzione neorealista;c’è anche una piccola gallery di libri sul neorealismo per chi voglia approfondire l’argomento.

Roma città aperta, 1945

Ladri di biciclette, 1948

Paisà, 1946

Umberto D. , 1942

La terra trema, 1948

Sciuscià, 1946

Germania anno zero, 1948

Ossessione, 1943

Miracolo a Milano, 1951

Bellissima, 1951

Mamma Roma, 1961

Cronaca di un amore, 1950

Domenica d’agosto, 1950

Stromboli, 1950

Anni facili, 1953

Il cammino della speranza, 1950

Il ferroviere, 1957

Sotto il sole di Roma, 1948

Viaggio in Italia, 1953

L’amore in città, 1953

settembre 13, 2019 Posted by | Miscellanea | | 3 commenti

I film girati nella Reggia di Caserta

La splendida Reggia di Caserta è stata,nel tempo,una delle location più suggestive nell’ambito cinematografico. Sono molte le produzioni,sia di film che di serie tv che hanno avuto come sfondo il palazzo voluto dal  Re di Napoli Carlo di Borbone, i cui lavori, affidati a Luigi Vanvitelli,iniziarono a metà del 1700. Patrimonio dell’Unesco,la Reggia di caserta è uno dei gioielli dell’architettura italiana. Quella che segue è una selezione di alcune opere che hanno avuto come location la Reggia.

Angeli e demoni

Mission Impossible III

Star Wars: la minaccia fantasma

Star Wars: l’attacco dei cloni

I tre aquilotti

Donne e briganti

Ferdinando e Carolina

Il papocchio

La donna più bella del mondo

Giovanni Paolo II (Serie Tv)

La maya desnuda

Li chiamarono briganti

Le calde notti di Lady Hamilton

Lo sbarco di Anzio

Madame Sans Gene

Sing Sing

Io speriamo che me la cavo

Il sole anche di notte

Eravamo solo mille (Serie Tv)

Il resto di niente

 

 

settembre 12, 2019 Posted by | Miscellanea | | Lascia un commento

Gli anni degli sceneggiati Rai-Parte terza

Le avventure di Laura Storm

Vita di Cavour

I ragazzi di Padre Tobia

Sheridan squadra omicidi

Le sorelle Materassi

Philo Vance

Joe Petrosino

Dossier Mata Hari

Le mie prigioni

Quer pasticciaccio brutto de via Merulana

Orlando furioso

Murat

Madame Curie

Una tragedia americana

Marco Polo

ESP

Incantesimo

Lauretta Masiero in Le avventure di Laura Storm

Renzo Palmer in La vita di Cavour

Silvano Tranquilli in I ragazzi di padre Tobia

Ubaldo Lay in Sheridan squadra omicidi

Giuseppe Pambieri in Le sorelle Materassi

Virna Lisi in Philo Vance

Adolfo Celi in Joe Petrosino

Riccardo Cucciolla in Dossier Mata Hari

Raoul Grassilli in Le mie prigioni

Flavio Bucci in Quer pasticciaccio brutto de via Merulana

Marilù Tolo in Orlando Furioso

Orso Maria Guerrini in Murat

Ileana Ghione in Madame Curie

Walter Bentivegna in Una tragedia americana

Kenneth Marshall in Marco Polo

Paolo Stoppa in ESP

Lea Massari in Incantesimo

settembre 6, 2019 Posted by | Miscellanea | | 2 commenti

Il cinema poliziesco italiano

Roma violenta

Rivelazioni di un maniaco sessuale

Un uomo,una città

La polizia interviene,ordine di uccidere

La polizia ringrazia

La polizia è sconfitta

La polizia sta a guardare

Milano odia la polizia non può sparare

La polizia è al servizio del cittadino?

La polizia incrimina la legge assolve

La polizia chiede aiuto

Banditi a Milano

I ragazzi del massacro

Milano trema,la polizia vuole giustizia

Napoli spara

Napoli si ribella

Il cittadino si ribella

Italia a mano armata

Quella carogna dell’ispettore Sterling

L’uomo dagli occhi di ghiaccio

 

 

 

agosto 19, 2019 Posted by | Miscellanea | | Lascia un commento

I film della Carlo Ponti Produzioni

La ciociara

L’isola di Arturo

Ieri,oggi e domani

Il disprezzo

La decima vittima

Il Dottor Zivago

Questi fantasmi

La moglie del prete

Zabriskie Point

Il caso Pisciotta

Che?

I corpi presentano tracce di violenza carnale

Cari genitori

Il mostro è in tavola,barone Frankenstein

Virilità

Permette signora che ami vostra figlia?

La dove non batte il sole

Baby sitter un maledetto pasticcio

La notte dell’alta marea

Operazione Crossbow

agosto 14, 2019 Posted by | Miscellanea | | Lascia un commento

I film della Mario Cecchi Gori

Il sorpasso

La congiuntura

Ti ho sposato per allegria

Contestazione generale

Dove vai tutta nuda

Lo scatenato

Il divorzio

La collera del vento

L’istruttoria è chiusa,dimentichi

Questa specie d’amore

Il sindacalista

La polizia è al servizio del cittadino?

Il cittadino si ribella

Perchè si uccide un magistrato

Romolo e Remo,storia di due figli di una lupa

Bluff,storia di truffe e imbroglioni

Nerone

La presidentessa

Eutanasia di un amore

Corleone