Brivido nella notte


brivido-nella-notte-locandina-0

Dave Garland è uno scapolo impenitente e affascinante, che lavora come Disc jockey per una radio indipendente; è legato ad una donna,Tobie, che ama. Tuttavia, Dave non esita a tradire la compagna con Evelyn, sua ascoltatrice assidua, con la quale si illude di avere un rapporto sessuale fine a se stesso.
Infatti, l’uomo si accorgerà di essere precipitato in un incubo nel momento in cui la psicotica Evelyn mostrerà di non voler essere considerata un’avventura.
La donna inizia, quindi, a perseguitare il Dj, arrivando a distruggergli l’appartamento.
Con l’arresto di Evelyn, sembra che la quotidianità di Dave sia tornata alla normalità. Ma ciò che appare un principio di respiro, si dimostrerà, in seguito, l’inizio di un’agonia.
Prima regia cinematografica per Clint Eastwood, che nel 1971 vive un periodo davvero fortunato per la sua carriera: è, infatti, il protagonista di La notte brava del soldato Jonathan del suo amico regista Don Siegel. Non pago delle interpretazioni sullo schermo, Eastwood passa dall’altro lato della macchina da presa con questa prima opera: Brivido nella notte,

brivido-nella-notte-1

brivido-nella-notte-2
antesignano di un film di grande successo degli anni ottanta, Attrazione fatale di Adrian Lyne, del quale anticipa la tematica dello stalking portato alle estreme conseguenze.
Qui la storia è quella di un uomo un po’ superficiale, distratto dal suo rapporto con la fedele compagna che, in verità, ama profondamente. Il protagonista è, infatti, invogliato dal desiderio di trasgredire e, probabilmente, è stimolato dall’istinto primordiale del predatore, “piaga” dell’universo maschile.
Mal gliene incoglie, perché quella che doveva essere la scopata usa e getta si trasforma in un incubo: il “predatore” si ritroverà a fare i conti con la evidente pazzia della “preda”, una donna profondamente turbata, la quale non solo metterà in crisi il rapporto di Dave con la sua compagna, ma gli minaccierà perfino l’incolumità fisica.
Eastwood dimostra di aver imparato molto sulle tecniche di ripresa e soprattutto sui tempi cinematografici; le lezioni dei suoi maestri Leone e Siegel, che lo avevano diretto in film come
Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più e La notte brava del soldato Jonathan.

brivido-nella-notte-3

brivido-nella-notte-4
Questo Brivido nella notte è, infatti, un thriller di buona fattura, abbastanza teso e scorrevole, decisamente interessante anche come trama.
La persecuzione di cui è fatto oggetto Dave è mostrata con un crescendo di tensione ben calibrata, che dimostra le ottime attitudini, la predisposizione quasi naturale alla direzione di Eastwood, il quale attraverso la sua prestazione smentisce le parole del mentore, Sergio Leone, in merito alle sue capacità interpretative. Difatti, Eastwood non è l’attore con due espressioni “una col cappello e una senza”, ma un interprete capace e volitivo.
Il film, come dicevo, è ben congegnato e scorre tranquillamente.
Eastwood, che nel futuro dirigerà ben 37 pellicole, tutte di ottima fattura, consacrate anche da due Oscar, inizia qui una carriera da regista lusinghiera e importante.
Da Assassinio sull’Eiger a I ponti di Madison County, da Mystic River a Gran Torino, l’attore regista di San Francisco mostrerà doti di padronanza del mezzo tecnico.
Bene anche la sua recitazione nel film, assecondata da quella di un’ottima Jessica Walter, che interpreta la stalker di Dave.
Cameo per l’amico regista Don Siegel in un film in definitiva da vedere e gustare.
Buona la fotografia.
Potete scaricare il film (seguendo il tutorial su questo sito) all’indirizzo https://openload.co/f/AOdcDOYKZcE/Brivido_nella_notte_1971_-_Sat_rip.avi.mp4

brivido-nella-notte-5

brivido-nella-notte-6

Brivido nella notte

Un film di Clint Eastwood. Con John Larch, Clint Eastwood, Jessica Walter, Donna Mills, Don Siegel Titolo originale Play Misty for Me. Giallo, durata 102 min. – USA 1971.

brivido-nella-notte-banner-gallery

brivido-nella-notte-int

brivido-nella-notte-7

brivido-nella-notte-8

brivido-nella-notte-9

brivido-nella-notte-10

brivido-nella-notte-11

brivido-nella-notte-12

brivido-nella-notte-13

brivido-nella-notte-14

brivido-nella-notte-15

brivido-nella-notte-banner-protagonisti

Clint Eastwood: Dave Garner
Jessica Walter: Evelyn
Donna Mills: Tobie
John Larch: Sgt. McCallum
Jack Ging: Frank
Irene Hervey: Madge
James McEachin: Al Monte
Clarice Taylor: Birdie
Donald Siegel: Murphy
Duke Everts: Jay Jay

brivido-nella-notte-banner-doppiatori

Pino Colizzi: Dave Garner
Rita Savagnone: Evelyn
Vittoria Febbi: Tobie
Nando Gazzolo: Sgt. McCallum
Ferruccio Amendola: Al Monte
Flaminia Jandolo: Birdie
Carlo Romano: Murphy

brivido-nella-notte-banner-cast

Regia Clint Eastwood
Soggetto Jo Heims
Sceneggiatura Dean Riesner, Jo Heims
Produttore Robert Daley
Fotografia Bruce Surtees
Montaggio Carl Pingitore
Musiche Dee Barton (musiche originali)
Scenografia Alexander Golitzen
Costumi Helen Colvig, Brad Whitney

brivido-nella-notte-banner-recensioni

brivido-nella-notte

L’opinione di Will Kane dal sito http://www.filmtv.it

Sull’onda dei personali successi raccolti tra Italia e USA,Clint Eastwood passò anche dall’altra parte della macchina da presa nel 1971,con un thriller che venne rievocato dalla stampa quasi vent’anni dopo dopo il grande risultato di “Attrazione fatale”.Perchè anche in questa pellicola una donna che ha avuto un “one night stand”,più elegante certo di “una botta e via” con un uomo,non accetta di essere stata considerata solo l’avventura di una nottata,e si vendica fino alla psicopatia,mettendo in pericolo la vita dell’amante e di chi gli è vicino. Certo,riguardandolo oggi,soprattutto dopo le opere che l’antico portatore della pistola di Callaghan in alcuni momenti questo esordio ha delle piccole ingenuità,qualche tempo non gestito propriamente in modo perfetto,ma che attenzione alla descrizione delle personalità,ed interessante l’ambientazione quasi del tutto in notturna, che aggiunge pathos al racconto,e l’attenzione all’escalation da nevrotica a folle omicida della coprotagonista Jessica Walters,un ritratto psicologico raffinato e assolutamente non dozzinale,come invece in molti thriller dell’epoca poteva esser riscontrato. Eastwood, che ha cominciato da qui a costruire una carriera registica intensa e in crescendo,sceglie una via non semplice,giocando se stesso come interprete di un personaggio non libero da ambiguità,e che nel finale ha la meglio sulla scheggia impazzita che vuole uccidere lui e l’amata,in un confronto con risoluzione brusca e ruvida.Al tempo dell’uscita,un quasi sorpreso Kezich ne parlò bene,e dire che non amava particolarmente Clint come star del botteghino e beniamino delle platee….

L’opinione di generation Lost dal sito http://www.filmscoop.it

Il primo lungometraggio che vede Clint Eastwood dietro la macchina da presa racconta quello che al giorno d’oggi i media chiamerebbero un caso di stalking. Siamo nel 1971, il femminismo è oramai qualcosa più che un semplice grido dalla folla, e un regista sensibile come lui avverte la cosa, proponendoci un ribaltamento di ruoli: la donna da preda diventa predatrice, non più soggiogata dalla forza maschile, ma soprattutto anch’essa potente eroticamente, senza paura di usare il sesso e il ricatto come arma.La pellicola procede per tutta la sua durata sul sottile filo che separa la passione dall’ossessione, viste come due facce della stessa medaglia. Il bene è da una parte rappresentato da Tobie, fidanzata di Dave – ritratta sempre in scene diurne, tra il verde e la purezza della natura – mentre Evelyn, il lato malato dell’amore, si situa quasi esclusivamente in ambientazioni notturne o chiuse, quasi claustrofobiche.Dal punto di vista formale il film non presenta alcuna nota degna di citazione: Eastwood è un novizio ed è evidente come l’uso della macchina da presa sia ancora piuttosto rozzo ed elementare. Anche il montaggio è eccepibile, soprattutto nelle scene di lotta che presentano movimenti fin troppo agitati. Le scelte musicali, al contrario, sono solo l’aperitivo di quella che sarà una carriera costellata da grandi momenti melodici applicati al cinema.Brivido nella notte scorre abbastanza linearmente nella sua interezza, mantenendo sempre un costante livello di suspense. Non convince però del tutto la figura di Evelyn, il cui disagio psicologico è analizzato in maniera piuttosto approssimativa, lasciando più spazio alle azioni criminose che ai momenti di intimità e malattia.Ottime invece le sequenze riguardanti il festival jazz di Monterrey ma sopratutto le riprese aeree di Camden che risentono molto dello stile di Siegel (vedasi dirty harry)

Dal sito http://www.storiadei film.it

Imperfetto ma suggestivo.

Spenta la luce e isolata acusticamente la stanza sarà facile provare quel brivido nella notte con cui si è discutibilmente tradotto Play Misty For Me. Non è detto che a suggestionare sia la convincente follia di Jessica Walter, tanto riuscita da spingere chiunque a desiderare la sua morte, potrebbe anche essere la colonna sonora, eccessivamente risaltata ma con una scelta azzeccata dei titoli. Atmosfere giuste e buone scelte di regia compensano la mancanza di originalità della trama e alcuni passaggi degni di pennichella (come la lunga sequenza d’amore tra piante e cascate). È un film d’esordio alla regia e si nota. Se non fosse per il nome dietro la macchina da presa sarebbe un titolo del passato di cui difficilmente si parlerebbe. Il punto è che la non originalissima sceneggiatura di Jo Heims venne acquistata dalla Universal, su consiglio di Eastwood, a condizione che fosse Clint stesso a girare la pellicola. Così ci ritroviamo con il duro e puro uomo senza nome in balia a due donne che giocano con i suoi sentimenti e la sua vita, incastrandolo nella penisola californiana di Carmel-Monterey (la stessa dove Clint ricoprirà la carica di sindaco).

Un film semplice, che rallenta eccessivamente in alcuni passaggi ma dimostra passione verso il cinema e la musica, elementi che verranno riproposti in modo più maturo e riuscito.(…)

brivido-nella-notte-banner-foto

brivido-nella-notte-2

brivido-nella-notte-foto-1

brivido-nella-notte-foto-2

brivido-nella-notte-foto-3

brivido-nella-notte-foto-4

brivido-nella-notte-foto-5

brivido-nella-notte-foto-6

brivido-nella-notte-foto-7

brivido-nella-notte-foto-8

brivido-nella-notte-foto-9

brivido-nella-notte-foto-10

brivido-nella-notte-lc-1

brivido-nella-notte-lc-2

brivido-nella-notte-lc-3

brivido-nella-notte-lc-4

brivido-nella-notte-locandina-1

brivido-nella-notte-locandina-2

 

brivido-nella-notte-locandina-3

brivido-nella-notte-locandina-4

brivido-nella-notte-locandina-5

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: