Filmscoop

Tutto il mio cinema

I film della Pea Produttori Europei Associati

Il Decameron

Che cosa è successo tra mio padre e tua madre

Inferno a Caracas

Il buono,il brutto,il cattivo

Ultimo tango a Parigi

Novecento

Scusi,facciamo l’amore?

Il fiore delle mille e una notte

Requiem per un agente segreto

I 4 inesorabili

Il Casanova di Fellini

Solo contro tutti

I racconti di Canterbury

L’avventura è l’avventura

Le calde notti di Lady Hamilton

L’uomo della Mancha

Un tranquillo posto di campagna

Per qualche dollaro in più

Viva Gringo

Salò

luglio 18, 2019 Posted by | Miscellanea | | Lascia un commento

Omicidio per vocazione

Il ricco casellante Oscar muore inspiegabilmente vicino al suo casello travolto da un treno.
A contendersi la sua eredità sono i figli Jeannot (adottivo) e Leon,Simone e Colette (naturali); un giorno sui binari viene ritrovato un corpo
che indossa i vestiti di Jeannot,che quindi viene dato per deceduto.E’ l’inizio di una serie di tragici omicidi: una dopo l’altra vengono uccise
Rosalie e Colette. Tocca infine all’amante di Simone,mentre la polizia,deputata alle indagini,non cava un ragno da buco.Ma il motivo di questa inefficienza diverrà ben presto chiaro.L’ultima sopravvissuta,Simone,scappa dal posto mortale e va in città dove però l’attende una sgradevole sorpresa: Jeannot è vivo e ha organizzato tutto per intascare l’eredità paterna,con la complicità dell’ispettore di polizia incaricato delle indagini. Anche Simone farebbe una brutta fine se…


Omicidio per vocazione,in origine L’assassino ha le mani pulite (titolo cambiato per il fallimento della casa produttrice) è un discreto giallo di ambientazione francese ma girato in Lazio,diretto da un giovane Vittorio Sindoni al suo esordio dietro la macchina da presa,primo film di una onorevole carriera che avrebbe portato il regista siciliano ad una quarantina di regie di film e sceneggiati tv,film in particolare fra i quali spiccano
La signora è stata violentata,Tanto va la gatta al lardo… e la sua opera migliore,Perdutamente tuo… mi firmo Macaluso Carmelo fu Giuseppe.
Un giallo questo di buon livello,costruito attorno ad una trama discreta e con un paio di colpi di scena finale che lo rendono prodotto guardabile,in virtù anche di un’assoluta pulizia di immagini nelle quali mancano i consueti nudi e le scene erotiche tipiche
di un’infinità di pellicole del periodo.


Per quanto riguarda il cast da segnalare la presenza di Femi Benussi, bella e conturbante e una volta tanto castissima,visto che l’unica scena audace è la tradizionale doccia ripresa però di spalle e con tanto di asciugamano.
Il film è passato più volte in tv negli scorsi anni per chi volesse vederne una copia discreta i link sono https://www.dailymotion.com/video/x6as59z per la prima parte e https://www.dailymotion.com/video/x6auaxj per la seconda in una qualità discreta.

Omicidio per vocazione

Un film di Vittorio Sindoni. Con Femi Benussi, Ivo Garrani, Virgilio Gazzolo, Tom Drake, Isarco Ravaioli, Andrea Fantasia, Valeria Ciangottini, Ernesto Colli, Virginio Gazzolo Giallo, durata 92 min. – Italia 1968

Tom Drake: Ispettore Greville
Femi Benussi: Simone
Virgilio Gazzolo: Etienne
Ernesto Colli: Janot
Isarco Ravaioli: Jules
Andrea Fantasia: Notaio
Ivo Garrani: Leon
Valeria Ciangottini: Colette
Jeanette Len: Rosalie
Silvano Spadaccino: Il Camionista
Aurelio Marconi: Usuraio
Nicola Solari: Becchino
Aldo Bruno: Andrè
Alessandra Moravia: Natalie
Sergio Baldacchino: Job
Arnaldo De Angelis: Oscar
Giacomo Ricci: Agente

Regia Vittorio Sindoni
Sceneggiatura Aldo Bruno, Romano Migliorini, Vittorio Sindoni
Casa di produzione Semafilm
Fotografia Ascenzio Rossi
Montaggio Maria Schettino
Musiche Stefano Torossi
Trucco Angelo Roncaioli

luglio 16, 2019 Posted by | Giallo | , | 2 commenti

Andavamo al cinema-Parte 51

Puntata numero 51 della serie Andavamo al cinema,dedicata alle sale cinematografiche del passato;chiunque voglia collaborare può inviare le foto all’indirizzo mail paolobari@email.it

Cinema Santo Stefano D’Aveto (Genova)

Sala Cinema Ambasciatori Roma

Cinema Alzano Lombardo (Bergamo)

Sala Cinema XXI Aprile,Roma

Cine Teatro Edison,Treviso

Cine Teatro Garden,Chianciano (Siena)

Cine Teatro Italia,Ancona

Cine Teatro Merino,Vieste (Foggia)

Cine Teatro Solvay,Rosignano (Livorno)

Cinema Apollo,Sesto San Giovanni (Milano)

Cinema Ariston,Firenze

Cinema Ariston,Treviglio (Bergamo)

Cinema Bordighera (Imperia)

Cinema Piazza Trevisan,San Donà di Piave (Venezia)

Cinema Politeama,Pavia

Cinema Rex,L’Aquila

Cinema Rex,Macerata

Cinema Riviera,Oriago (Venezia)

Cinema Roma,Lucera (Foggia)

Cinema Rubino,Milano

Cinema San Marco,Bergamo

Cinema Silvani,Tivoli (Roma)

Cinema Spinetta,Cornuda (Padova)

Cine Teatro Lirico,Milano

Cine Teatro Olimpia,Palermo

Cine Teatro Volta,Trieste

Cinema Viserbella (Rimini)

Foyer del cinema Politeama,Terni

Sala Cine Teatro Manzoni,Monza

Sala Cine Teatro Pluchino,Modica (Palermo)

luglio 15, 2019 Posted by | Vecchie sale cinematografiche italiane | | Lascia un commento

Le lobby card del 1972-Parte 1

luglio 14, 2019 Posted by | Locandine e lobby card | | Lascia un commento

Senza movente

Nizza,Costa azzurra
Tre misteriosi omicidi,opera di un inafferrabile killer munito di fucile di precisione sconvolgono l’estate;Tony Forest e Pierre Barroyer,due rispettabili uomini d’affari e Hans Klainberg,un astronomo sono le vittime.I tre si conoscevano fra loro,ma il movente dell’omicidio appare sconosciuto.
E’ il commissario Stephane Carella il detective incaricato delle indagini,ma all’inizio tutto appare assolutamente nebuloso.
Il primo labile indizio è una vecchia conoscenza del commissario,Joceline Rocca,che conosceva bene i tre assassinati,ma ben presto anche lei cade vittima del killer.
Grazie a Sandra Forest,figlia della prima vittima,Carella accerta un legame comune ai quattro morti,tutti assieme avevano fatto parte del cast di un dramma teatrale scritto da un professore di università quando ancora i quattro erano studenti.Fortuitamente,il commissario impedisce che Julien Sabirnou,presentatore tv,venga anche esso assassinato e scopre cosi che la giovane e bella Juliette Vaudreuil,un’altra componente del gruppo teatrale aveva subito violenza carnale,ricavandone un trauma irreversibile.A questo punto per Carella è facile arrivare alle conclusioni e…


Senza movente,distribuito anche con il titolo Senza motivo apparente è un buon giallo poliziesco diretto nel 1971 da Philippe Labrò,regista,scrittore e attore di buon livello che appare nella piccola parte di un giornalista in una pellicola ben diretta,
caratterizzata principalmente da una trama essenziale.Senza grossi colpi di scena,ma avvincente e recitata da professionisti del calibro di Jean Louis Trintignant (il commissario),Dominique Sanda,bella e misteriosa (Sandra Forest),Stéphane Audran oltre alle italianissime e fascinose
Carla Gravina e Laura Antonelli.C’è anche lo chansonnier Sacha Distel,con un buon passato attoriale in un film francese fino al midollo,caratterizzato anche da un ritmo non eccelso ma calibrato.


Da segnalare la bella location della perla della Costa azzurra Nizza e le musiche adeguate del nostro Morricone.
Fino a una decina di anni addietro il film era trasmesso con regolarità,oggi è praticamente scomparso dagli schermi ed è di difficile reperibilità.

Senza movente
Un film di Philippe Labro. Con Jean-Louis Trintignant, Dominique Sanda, Sacha Distel, Carla Gravina, Paul Crauchet, Laura Antonelli, Jean-Pierre Marielle, Stéphane Audran, Gilles Ségal, Pierre Dominique Titolo originale Sans mobile apparent. Giallo, durata 97 min. – Francia 1971.

Jean-Louis Trintignant: Ispettore Stéphan Carella
Dominique Sanda: Sandra Forest
Carla Gravina: Jocelyn Rocca
Stéphane Audran: Hélène Vallée
Paul Crauchet: Francis Palombo
Erich Segal: Hans Kleinberg
Sacha Distel: Julien Sabirnou
Laura Antonelli: Juliette Vaundreuil
Jean-Pierre Marielle: Perry Rupert-Foote
Michel Bardinet: Tony Forest
Esmeralda Ruspoli: signora Forest
Alexis Sellan: Pierre Barroyer
Jean-Jacques Delbo: Commissario Capo
André Falcon: Prefetto

Regia Philippe Labro
Soggetto Ed McBain
Sceneggiatura Vincenzo Labella, Philippe Labro, Jacques Lanzmann
Produttore Jacques-Eric Strauss
Fotografia Jean Penzer
Musiche Ennio Morricone

luglio 10, 2019 Posted by | Senza Categoria | , , , , , , | Lascia un commento

I flani del 1965

Prima parte dedicata ad alcuni film del 1965 visti attraverso i flan che giornalmente i quotidiani pubblicavano riscuotendo grande successo tra il pubblico che aveva quindi modo di poter vedere il cast del film,il regista e l’argomento dello stesso.

Quattro spie sotto il letto

5 per la gloria

Le spie uccidono a Beirut

Addio alle armi

Angelica,Marchesa degli Angeli

Cenere sotto il sole

Avventura in Oriente

Esperimento I.S : il mondo si frantuma

Fantomas minaccia il mondo

Gli impetuosi

I cento cavalieri

Viva Maria

Veneri al sole

Il cacciatore del Missouri

Il cadavere in cantina

Il commissario Maigret

Scappamento aperto

Saul e David

Il giardino di gesso

Il monte di Venere

Sansone e il tesoro degli Incas

S 077 spionaggio a Tangeri

L’ispettore spara a vista

Linea rossa 7000

Lilith la dea dell’amore

Le ultime 36 ore

Le rane del mare

Le belle famiglie

Le bambole

La valle dell’eco tonante

Il pugno proibito dell’agente Warner

luglio 7, 2019 Posted by | Flani | | Lascia un commento

Franco Zeffirelli

L’ultimo grande regista italiano,geniale e raffinato paladino di un’epoca irrimediabilmente scomparsa si è spento il 15 giugno,dopo una vita dedicata alla sua grande passione,il cinema.Che era parte dell’altro suo amore,il palcoscenico,sul quale si sentiva a proprio agio e sul quale si ritrovò a dirigere opere famose e artisti sommi,come quella Maria Callas che idolatrava e che fu legata a lui da genuina e sincera amicizia.In ambito cinematografico alcune sue opere fanno ormai parte del costume italiano,come Romeo e Giulietta,come Fratello sole,Sorella luna e come il Gesù,divenuto universalmente famoso con il titolo “Gesù di Zeffirelli”, a simboleggiare l’unione tra l’opera,inizialmente destinata a piccolo schermo e poi approdata al cinema.Un’opera che inizialmente non voleva dirigere,sentendosi incapace e che trasformò in un film bellissimo e commovente,il più importante dedicato al Messia.La sua morte,avvenuta alla veneranda età di 96 anni lascia un’eredità importante,la Fondazione Zeffirelli a Firenze,nella quale sono raccolte foto,bozzetti,costumi di scena che testimoniano appieno il suo talento.

Camping

La bisbetica domata

Romeo e Giulietta

Fratello sole sorella luna

Gesù di Nazareth

Il campione

Amore senza fine

La traviata

Otello

Il giovane Toscanini

Amleto

Storia di una capinera

Jane Eyre

Un tè con Mussolini

Callas Forever

Maria Callas at the Covert Garden

Per Firenze

Pagliacci

Cavalleria Rusticana

Don Carlo

Franco Zeffirelli con Annamaria Guarnieri,Anna Proclemer e Giorgio Albertazzi

Con Bice Brichetto,Luchino Visconti,Monica Vitti,Valentina Cortese,Mauro Bolognini e Lucia Bosè

Con Federico Fellini

Zeffirelli brinda con Valentina Cortese,Liz Taylor e Richard Burton

Con Diana Ross e Lionel Ritchie

Con la sua grande amica Maria Callas

Con Anna Magnani

Con Alberto Sordi e Silvana Pampanini

Con Eduardo De Filippo

Con Olivia Hussey

Con Robert Powell sul set del Gesù

Con la Regina Elisabetta,unico italiano ad essere stato nominato Lord

Con Charlotte Gainsbourgh sul set di Jane Eyre

Con Andy Warhol

Con Jorio Bolchi

Con Katia Ricciarelli e Placido Domingo

Con Fanny Ardant

Con Brooke Shields

Con Federico Fellini e Marcello Mastroianni

Con Ian Bannen,Peggy Ashcroft e John Gielgud

Con il Presidente Pertini e Lorin Maazel

Con Luciano Pavarotti

giugno 16, 2019 Posted by | I registi | | 1 commento

Flani collection 1976-Parte 2

Seconda parte dedicata ai flani cinematografici del 1976;spiccano titoli molto fantasiosi come Culastrisce nobile veneziano o Geometra Prinetti selvaggiamente oltre a qualcuno sottilmente (o apertamente) volgare come Ecco lingua d’argento.

Giovannino

Geometra Prinetti selvaggiamente Osvaldo

40 gradi all’ombra del lenzuolo

Al piacere di rivederla

Amore grande amore libero

Garofano rosso

Fate la rivoluzione senza di noi

Attenti al buffone

Ballata macabra

Fango bollente

Emanuelle nera

Bluff,storie di truffe e imbroglioni

Cadaveri eccellenti

Calde labbra

Candidato all’obitorio

Emanuele nera Orient Reportage

Emanuelle e Francoise,le sorelline

Ecco lingua d’argento

Cattivi pensieri

E l’alba si macchiò di rosso

Donna sposata cerca giovane superdotato

Divagazioni delle signore in vacanza

Diabolicamente Letizia

Dai sbirro

Cuore di cane

Culastrisce nobile veneziano

Corruzione per una famiglia svedese

Come una rosa al naso

Chi dice donna dice donna

Centro della terra continente sconosciuto

giugno 11, 2019 Posted by | Flani | | Lascia un commento

Andavamo al cinema-Parte 50

E con questo appuntamento siamo arrivati a 50 gallerie fotografiche dedicate ai cinema italiani sparsi sulla penisola. A distanza di tre anni siamo davvero lieti di aver pubblicato 1500 foto di cinema italiani,attraverso foto che ritraggono un paese profondamente diverso dall’attuale. Oltre 100 anni di storia quindi,documentata attraverso immagini nostalgiche,di un tempo ormai passato,tramontato.Un grazie a coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo “reportage”,che ovviamente non si ferma certo qui.Dana ed io vi invitiamo quindi a seguirci… 🙂

Cine Teatro Alhambra,Firenze

Cine Teatro Comunale,Reggio Calabria

Sala Cinema Capitol,Carpi (Modena)

Cinema Teatro Corona,Napoli

Cine Teatro Moderno,Udine

Cine Teatro Politeama,Livorno

Cine Teatro Verdi,Pistoia

Cinema Aaron,Palermo

Cinema All’aperto,Perugia

Sala Cinema Airone,Roma

Cinema Astor,Torino

Cinema Brasil,Roma

Cinema Coviello,Bitonto (Bari)

Sala Cine Teatro Genio,Viterbo

Sala Cine Perla,Roma

Cinema Cristallo,Lido di Camaiore (Lucca)

Cinema Cristallo,Reggio Emilia

Cinema Dopolavoro Provinciale,Ferrara

Cinema Doria Torino

Cinema Enal,Santeramo in Colle (Bari)

Cinema Ferroviario Sassari

Foyer del cinema Metropol,Messina

Cinema Madonna di Campiglio (Trento)

Cinema Iride,Napoli

Cinema Impero,Messina

Cinema Imperia,località non identificata

Cinema Imperia,Imperia

Cinema Giordano,Avellino

Cinema Giardini,Milano

giugno 7, 2019 Posted by | Vecchie sale cinematografiche italiane | | 3 commenti

Andavamo al cinema-Parte 49

Eccoci giunti alla puntata numero quarantanove della raccolta di immagini dedicata ai vecchi cinema italiani:quasi 1500 immagini di cinema sparsi in tutta Italia,per la massima parte ormai divenuti solo immagini e ricordi.Chiunque voglia inviare immagini può farlo mandando materiale all’indirizzo email: paolobari@email.it

Sala cinema Porto Potenza Picena (Macerata)

Cine Teatro Paisiello,Taranto

Cine Teatro Rubini,Bergamo

Cine Teatro San Marco,Cavarzere (Venezia)

Cine Teatro Trieste,Marina di Ravenna

Cinema Vittoria,Benevento

Sala cinema Metropolitan,Napoli

Cinema Centrale,Randazzo (Catania)

Cinema non identificato,Cinisello Balsamo (Milano)

Cinema Comunale Chiari (Brescia) Un grazie a Ruggero

Cinema Duse,Milano

Cinema Eden,Ortona (Chieti)

Cinema Empire,Roma

Cinema estivo,Voghera (Pavia)

Sala Cinema Excelsior,Mestre (Venezia)

Cinema Fiera di Primiero (Trento)

Cinema Flora,Firenze

Cinema Garibaldi,Teano (Caserta)

Cinema Giardini,Piacenza

Sala Cinema Belvedere,Vercelli

Sala Cinema Barberini,Roma

Cinema Mameli,Genova

Cinema Lido,Forte dei Marmi (Lucca)

Cinema Giardino,Breno (Brescia)

Cinema Gigli,Ascoli Piceno

Cinema Gloria,Napoli

Cinema Ideal,Atripalda (Avellino)

Cinema Italia,Cremona

Cinema La Capannina,Bottegone (Pistoia)

Cinema La Fraterna,Viguzzolo (Alessandria)

maggio 1, 2019 Posted by | Vecchie sale cinematografiche italiane | | Lascia un commento