Schulmädchen Report, il sesso tra le studentesse tedesche


Nel 1970 esce in Germania un libro destinato ad avere un grande successo popolare; a scriverlo è Günther Hunold, un sessuologo autore di molti libri aventi come argomento principale la sferra della sessualità.
Schulmädchen-Report o anche Schoolgirl report o Rapporto sulle studentesse è il titolo di questo libro, un vero e proprio rapporto stilato in base ad alcune interviste che Hunold svolse nell’ambito scolastico o universitario.
Attraverso una serie di domande basate su argomenti decisamente scottanti inerenti la sessualità, come il sesso adolescenziale e i rapporti sessuali protetti e no, le deviazioni sessuali come l’incesto ecc. oppure temi scabrosi come lo stupro, Hunold, ispirandosi a opere precedenti molto famose come il rapporto Kinsey o il famosissimo rapporto Masters/Johnson, raccolse un’ampia documentazione proprio sulle abitudini sessuali delle tedesche.

Schulmädchen-Report 1

Schulmädchen-Report: Was Eltern nicht für möglich halten

Schulmädchen-Report 2,1

Der neue Schulmädchen-Report. 2. Teil: Was Eltern den Schlaf raubt

Controllo delle nascite e contraccezione, masturbazione e altro finiscono quindi per diventare il cuore del rapporto, che parte con principi abbastanza nobili, quindi di divulgazione dei desideri e delle paure delle adolescenti o delle ragazze tedesche finendo però per diventare, almeno non nelle intenzioni dello scrittore tedesco, la cassa di amplificazione di quello che diverrà un fenomeno di costume prima ancora di un fenomeno cinematografico, ovvero quello dei film Schulmädchen.
Dei film all’apparenza in puro stile inchiesta, che in realtà punteranno e vireranno verso l’aspetto più lubrico e voyeuristico attraverso una documentazione visiva che privilegeranno l’aspetto scabroso delle vicende che i film della serie andranno a sviluppare.

Schulmädchen-Report 3 ,1

Schulmädchen-Report. 3. Teil: Was Eltern nicht mal ahnen

Schulmädchen-Report 4,1

Schulmädchen-Report. 4. Teil: Was Eltern oft verzweifeln läßt

Nello stesso 1970 il produttore cinematografico Lupo C. Hartwig si assicura per soli 20000 marchi (circa 20.000 euro) i diritti cinematografici del libro e affida al regista Ernst Hofbauer la direzione del film Schulmädchen-Report:Eltern nicht für möglich halten, che in Italia viene distribuito con il titolo ammiccante di Rapporto sul comportamento sessuale delle studentesse.
E’ il capostipite della serie Schulmädchen-Report, che conterà 13 film ufficiali più una serie di film ad essi ispirati, serie iniziata con il titolo citato uscito nel 1970 e terminata nel 1980 con il film Schulmädchen-Report. 13. Teil: Vergiß beim Sex die Liebe nicht, film non distribuito in Italia.

Schulmädchen-Report. 5. Teil: Was Eltern wirklich wissen sollten

Rapporto sul comportamento sessuale delle studentesse ha una trama essenziale, che parte da un fatto di cronaca realmente avvenuto; una studentessa viene sorpresa mentre fa l’amore con l’autista dello scuola bus dell’istituto in cui studia la ragazza.
La direzione scolastica, scandalizzata, decide di convocare uno psicologo che davanti ai docenti dimostra come questi episodi non siano da vedersi in un’ottica puritana, ma come semplici espressioni di una normale sessualità dei giovani, ormai ben lontani dai comportamenti timorati dei loro genitori.

Schulmädchen-Report 6,1

Schulmädchen-Report. 6. Teil: Was Eltern gern vertuschen möchten

Attraverso una serie di interviste lo psicologo dimostra come questi episodi siano da considerarsi condivisi da larga parte dei giovani e siano ormai l’espressione di una società più moderna e meno moralista.
Il film in Germania riscuote un successo enorme, arrivando a fine anno ad essere la sesta pellicola più vista in tutta la stagione.
In Italia il film non riscuote lo stesso successo, complice anche la pesante censura che si abbatteva su tutti i prodotti a sfondo prevalemente sessuale; inoltre il genere documentario era poco amato dal pubblico italiano con la conseguenza che l’intero genere non venne particolarmente apprezzato da noi.

Schulmädchen-Report 7,1

Schulmädchen-Report. 7. Teil: Doch das Herz muß dabei sein

Schulmädchen-Report 8,1

Schulmädchen-Report. 8. Teil: Was Eltern nie erfahren dürfen

Nel 1971 esce il secondo capitolo della serie, chiamato Der neue Schulmädchen-Report. 2. Teil: Was Eltern den Schlaf raubt; a dirigerlo è nuovamente Ernst Hofbauer che in pratica riprende sia le tematiche che la struttura del film precedente; sette episodi che indagano sul comportamento sessuale delle studentesse tedesche. Questo film non venne distribuito in Italia, ma qualche anno dopo usci in Vhs nella versione inglese, Schoolgirl report 2.
Visto il buon successo di questo secondo episodio, ne viene girato un terzo, ancora affidato a Hofbauer questa volta aiutato da Walter Boos intitolato Schulmädchen-Report. 3. Teil: Was Eltern nicht mal ahnen.
Ancora una volta, film con struttura a episodi nei quali vengono raccontate le storie di una Lolita che seduce il padre di un compagno di scuola e quella di un dottore accusato di stupro,con Hofbauer che sostiene la tesi che in Germania una larga parte di coloro che vengono condannati per questo reato sono in realtà innocenti.

Schulmädchen-Report 9,1

Schulmädchen-Report. 9. Teil: Reifeprüfung vor dem Abitur

Questi tre capitoli della serie raggiungono ben presto i dieci milioni di spettatori, una cifra enorme per un cinema che da noi è etichettato come B movie; ma il lusinghiero successo tedesco non è considerato in Italia degno di attenzione con il risultato che anche questo film non viene distribuito nel nostro paese.
Arriviamo così al 1972, quando ancora una volta viene affidata a Hofbauer la direzione del quarto capitolo della serie, che in Germania prenderà il titolo di Schulmädchen-Report. 4. Teil: Was Eltern oft verzweifeln läßt ;inutile dire che ancora una volta siamo di fronte a storie che parlano di sessualità fra le studentesse, che mostrano tanta voglia di spogliarsi e di manifestare le loro disinibizioni.
Visto che il genere tira ancora, nel 1973 si arriva al quinto capitolo della serie,Schulmädchen-Report. 5. Teil: Was Eltern wirklich wissen sollten che in Italia venne distribuito con il titolo Il comportamento sessuale delle studentesse.La regia del film è nuovamente del duo Walter Boos e Ernst Hofbauer e questa volta si parla di ragazze che nonostante la loro età hanno esperienze più avanzate della loro età stessa.
L’unica novità è rappresentata dalla storia d’amore e sesso tra una studentessa e un ragazzo destinato a diventare prete.
In Italia il film passa praticamente inosservato.

Schulmädchen-Report 10,f1

Schulmädchen-Report. 10. Teil: Irgendwann fängt jede an

Di gran carriera, nel 1973, arriva sugli schermi Schulmädchen-Report. 6. Teil: Was Eltern gern vertuschen möchten, titolo ammiccante ed esplicito; ancora una volta la regia è di Ernst Hofbauer mentre nel 1974 arrivano sugli schermi Schulmädchen-Report. 7. Teil: Doch das Herz muß dabei sein e Schulmädchen-Report. 8. Teil: Was Eltern nie erfahren dürfen entrambi diretti per l’ennesima volta da Hofbauer; in questo film l’unico elemento di novità è l’ambientazione, un autobus nel quale gli studenti si confidano tra loro le proprie abitudini sessuali.
In quest’anno il fenomeno della serie mostra ormai la corda; se i primi episodi avevano suscitato clamore e curiosità, la ripetitività delle storie unita all’evoluzione dei costumi sessuali in un paese come la Germania sempre pronto ad andare al passo con i tempi segna la fine del fenomeno Schulmädchen. Verranno girati altri 5 sequel, che però non avranno praticamente visibilità.
E’ Walter Boos a girare il nono episodio, Schulmädchen-Report 9: Reifeprüfung vor dem Abitur ,nel quale la variante è rappresentata da un gruppo di studenti che viene trattenuto in una stazione di polizia con conseguenti racconti piccanti fra di loro, in puro stile decamerotico.

Schulmädchen-Report 11,1

Schulmädchen-Report. 11. Teil: Probieren geht über Studieren

Sempre Boos dirige il decimo episodio,Schulmädchen-Report. 10. Teil: Irgendwann fängt jede an, in cui l’immancabile professore fa l’immancabile pistolotto su morale e diritto e naturalmente su temi a sfondo sessuale.In Italia il film esce con un titolo sfacciatamente allusivo, Le svedesi lo vogliono così; è chiaramente un tentativo di strizzare l’occhio al nascente e in seguito floridissimo cinema a luci rosse.
Nel 1977 nel tentativo di ridare fiato alla serie, che ormai langue sempre più penosamente viene richiamato dietro la macchina da presa Hofbauer, che gira Schulmädchen-Report. 11. Teil: Probieren geht über Studieren.
Sette episodi a sfondo sessuale nascosti as usual dalla veste inchiesta; questa volta l’azione si svolge in uno studio radiofonico, nel quale sono convocati uno psicologo, una casalinga, un giovane e il preside di un istituto che dibattono apertamente su temi sessuali.
Il dodicesimo e penultimo episodio viene girato nel 1978, con la regia di Boos.
Schulmädchen-Report. 12. Teil: Junge Mädchen brauchen Liebe (distribuito anche con il titolo Schulmädchen-Report. 12. Teil: Wenn das die Mammi wüßte) narra stancamente cinque storie, fra le quali quella di un amore incestuoso e quella di una tossicodipendente.

Schulmädchen-Report 9,foto 1
L’ultimo episodio, il tredicesimo è diretto ancora una volta da Boos: Schulmädchen-Report. 13. Teil: Vergiß beim Sex die Liebe nicht conclude la serie delle inchieste sul sesso tra gli studenti.
Siamo nel 1980 e questo tipo di pellicole ormai non interessa più lo spettatore medio, tant’è che meno di un milione di tedeschi accorre nelle sale per vederlo, una bella differenza dai sei milioni del primo episodio.
Per quanto riguarda gli attori e le attrici presenti negli episodi, uno dei più noti è Friedrich von Thun, che molti ricorderanno anche in Schindler list.
L’attore austriaco gira le prime tre serie degli Schulmädchen-Report, mentre un altro attore più o meno noto che partecipa alle serie è Rinaldo Talamonti.Tra le donne le uniche ad avere avuto una certa notorietà sono Ingrid Steeger (presente nell’ottimo Sesso a domicilio, in Il gorilla di Soho e in Morte sul Tamigi) e Christina Lindbergh.
E’ meglio non avventurarsi oltre i tredici titoli della serie ufficiale, perchè signfica infilarsi in un guazzabuglio di titoli clone o di pellicole girate in pochi giorni con l’unco scopo di racimolare due lire mostrando chilometri di epidermide a buon mercato.
Se la serie Schulmädchen-Report ebbe quindi un buon successo in Germania, rimase un fenomeno molto circoscritto; nel nostro paese arrivarono solo le pellicole citate che ebbero una visibilità davvero limitata.

Schulmädchen-Report 8,foto 1
Per quanto mi risulta di questi film non si registrano passaggi televisivi, per cui chiunque volesse documentarsi sulla cosa dovrà necessariamente visionare riversaggi da VHS o divx provenienti dal doppiaggio inglese.
Trattandosi di film davvero noiosi sconsiglio i lettori del blog dal farlo se non nell’ottica di conoscenza della stagione effimera dei rapporti segreti sulle studentesse tedesche; molto, ma molto meglio gli epigoni italiani della commedia sexy dell’ambito liceale/studentesco, capaci quanto meno di smuovere quattro risate.

Schulmädchen-Report banner film

1970 Schulmädchen-Report: Was Eltern nicht für möglich halten
1971 Der neue Schulmädchen-Report. 2. Teil: Was Eltern den Schlaf raubt
1971 Schulmädchen-Report. 3. Teil: Was Eltern nicht mal ahnen
1972 Schulmädchen-Report. 4. Teil: Was Eltern oft verzweifeln läßt
1973 Schulmädchen-Report. 5. Teil: Was Eltern wirklich wissen sollten
1973 Schulmädchen-Report. 6. Teil: Was Eltern gern vertuschen möchten
1974 Schulmädchen-Report. 7. Teil: Doch das Herz muß dabei sein
1974 Schulmädchen-Report. 8. Teil: Was Eltern nie erfahren dürfen
1975 Schulmädchen-Report. 9. Teil: Reifeprüfung vor dem Abitur
1976 Schulmädchen-Report. 10. Teil: Irgendwann fängt jede an
1977 Schulmädchen-Report. 11. Teil: Probieren geht über Studieren
1978 Schulmädchen-Report. 12. Teil: Junge Mädchen brauchen Liebe (altro titolo): Schulmädchen-Report. 12. Teil: Wenn das die Mammi wüßte)
1980 Schulmädchen-Report. 13. Teil: Vergiß beim Sex die Liebe nicht

Schulmädchen-Report banner film italiani
Rapporto sul comportamento sessuale delle studentesse (1970)
Il comportamento sessuale delle studentesse (1973)
Lolite supersexy (1973)
Super sexy show (1974)
Le svedesi lo vogliono così (1977)

Schulmädchen-Report banner foto gallery

Schulmädchen-Report lobby card 1

Schulmädchen-Report 1 locandina 1

Schulmädchen-Report 2 lobby card 1

Schulmädchen-Report 2,locandina 2

Schulmädchen-Report 3 ,locandina 1

Schulmädchen-Report 3 lobby card 1

Schulmädchen-Report 4 lobby card 1

Schulmädchen-Report 4,foto 1

Schulmädchen-Report 4,locandina 1

Schulmädchen-Report 5 lobby card 1

Schulmädchen-Report 5,locandina 1

Schulmädchen-Report 6 lobby card 1

Schulmädchen-Report 6,foto 1

Schulmädchen-Report 6,locandina 1

Schulmädchen-Report 7 lobby card 1

Schulmädchen-Report 7,foto 1

Schulmädchen-Report 7,locandina 1

Schulmädchen-Report 8 lobby card 1

Schulmädchen-Report 8,locandina 1

Schulmädchen-Report 9 lobby card 1

Schulmädchen-Report 9,locandina 1

Schulmädchen-Report 10,foto 1

Schulmädchen-Report 10,locandina 1

Schulmädchen-Report 11,foto 1

Schulmädchen-Report 11,lobby card 1

Schulmädchen-Report 11,locandina 1

Schulmädchen-Report 12,foto 1

Schulmädchen-Report 12,lobby card 1

Schulmädchen-Report 12,locandina 1

Schulmädchen-Report 13,lobby card 1

Schulmädchen-Report 13,locandina 1

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: