Annamaria Rizzoli


Annamaria Rizzoli foto 02

Con Edwige Fenech e Gloria Guida, Annamaria Rizzoli divide la fama di star della commedia sexy all’italiana, anche se limitatamente al tardo periodo della stessa, quando ormai il genere era avviato stancamente al tramonto, dopo gli anni dei fasti, quindi il periodo che va dal 1969 al 1977. Tipica bellezza italiana, alta, slanciata e fisicamente perfetta, Anna Maria (che abbrevierà il suo nome in Annamaria) ha recitato in 20 film, nel periodo compreso tra il 1975, data d’esordio sulo schermo e il 1983, quando interpreterà il suo ultimo lavoro cinematografico.

Annamaria Rizzoli Dove vai in vacanza
Annamaria Rizzoli con Paolo Villaggio in Dove vai in vacanza

A differenza della Fenech però, la Rizzoli è stata fortemente limitata dalle sue partecipazioni a commedie decadenti degli agonizzanti filoni studentesco/soldatesco, la dove Edwige ha intelligentemente affrontato più ruoli in più generi cinematografici, avendo però avuto la fortuna di esordire sugli schermi molto prima della Rizzoli.

Annamaria Rizzoli Il sommergibile più pazzo del mondo
La Rizzoli in Il sottomarino più pazzo del mondo

Nata a Roma nel 1953, la Rizzoli arriva relativamente tardi sugli schermi; rispetto a  Gloria Guida, per esempio, che aveva esordito a nemmeno 18 anni, Annamaria gira il primo film nel 1975,a 22 anni, partecipando a Il padrone e l’operaio di Steno, film con Renato Pozzetto all’epoca star principale della commedia italiana, per poi partecipare, nel 1977, alla commedia Ride bene chi ride ultimo, film diretto da un team congiunto di attori, Gino Bramieri,Marco Aleandri,Pino Caruso,Walter Chiari, e interpretato da loro stessi con l’aggiunta delle bellezze nostrane Orchidea De Santis e Annamaria stessa.

Annamaria Rizzoli l'insegnante al mare
Annamaria Rizzoli in L’insegnante al mare con tutta la classe….

Il discreto successo riportato e la contemporanea decisione di lavorare per Telealtomilanese le permettono di farsi apprezzare non solo per le notevoli doti fisiche, ma anche per la simpatia che innegabilmente possiede. Nel 1978 interpreta il ruolo di Marina, una giovane dalla doppia vita, costretta a prostituirsi da una banda nel film Milano, difendersi o morire, di Martucci; è un ruolo impegnativo, il suo che svolge discretamente.Sempre nello stesso anno arriva il successo con Dove vai in vacanza?, diretto da Mauro Bolognini, Luciano Salce, Alberto Sordi; il film, a episodi, la vede protagonista nel segmento sicuramente più divertente, quello con Paolo Villaggio, nel quale è una biondona fatale che coinolge un ingenuo organizzatore di safari in un tentativo di omicidio del marito. Il suo successo continua con Riavanti,marsh, film diretto da Luciano Salce, e interpretato dalla Rizzoli con un cast di tutto rispetto, nel quale figurano Silvia Dionisio, Renzo Montagnani, Sandra Milo, Gigi Reder, Olga Karlatos, Alberto Lionello, Paola Quattrini.

Annamaria Rizzoli L'insegante al mare con tutta la classe 1

Annamaria Rizzoli L'insegante al mare con tutta la classe 2

Fotogrammi tratti sempre da L’insegnante al mare con tutta la classe

E’ il momento di massima popolarità dell’attrice, che vive anche una storia d’amore con Walter Chiari. Dopo una pausa d’arresto coincidente con il film Play Motel, probabilmente il più spinto girato dall’attrice, film di Mario Gariazzo in cui è Patrizia, moglie di un attore ricattato, e che si improvviserà detective per salvare il marito dall’accusa di aver perpetrato un omicidio. Nel 1979 arriva anche il successo al botteghino di L’insegnante al mare con tutta la classe, di Tarantino, prima delle pellicole della commedia sexy.

Annamaria Rizzoli La cameriera seduce i villeggianti
Con Bracardi in La cameriera seduce i villeggianti

Il fisico scultoreo, la bellezza e il fascino dell’attrice sono le uniche cose che meritano rilievo in uno di quei prodotti ormai decadenti di un genere al tramonto. Nel film è Lisa, una giovane insegnante concupita dal maturo costruttore Ercole, un Lino Banfi che ormai sta per abbandonare anche lui il genere della commedia sexy. Il film successivo è una strana commedia degli equivoci, Scusi lei è normale?, per la regia di Lenzi; Annamaria e Anna, una giovane ballerina, figlia di un onorevole, che ha una doppia vita, visto che posa come modella per alcuni pornofumetti. Nel 1980 arriva anche il ruolo di Silvana nel fiacco Uno contro l’altro,praticamente amici, opera mediocre di Bruno Corbucci, con Thomas Milian e Renato Pozzetto.

Annamaria Rizzoli La compagna di viaggio
La Rizzoli in La compagna di viaggio

Annamaria Rizzoli La ripetente fa l'occhietto
Nel film La ripetente fa l’occhietto al preside

Annamaria Rizzoli La sai l'ultima sui matti
Una splendida Annamaria Rizzoli in La sai l’ultima sui matti?

Questo sarebbe il momento giusto, per la bella attrice, di punatre a qualcosa di più ambizioso che non sia la  commedia all’italiana,finisce invece nel cast di La ripetente fa l’occhietto al preside, ancora al fianco di banfi, in un film diretto da Laurenti che riprende lo stanco copione della bella ragazza che fa ingelosire il ragazzo di turno puntando al preside. Il ruolo di Angela, la ripetente, è quanto meno ridicolo per un’attrice che ha ormai 28 anni e un fisico prorompente. Le cose non migliorano con La compagna di viaggio, di Baldi, stanca e sconclusionata commediola in cui vanno valutate positivamente solo la sua presenza e quella di Gastone Moschin.

Annamaria Rizzoli Milano difendersi o morire

Milano, difendersi o morire

Annamaria Rizzoli Play motel
Nel film Playmotel

Viceversa degna di menzione è la prova fornita in Rag.Arturo De Fanti, bancario precario, diretto da Luciano Salce, gradevole e ironico affresco sul carovita, in cui la Rizzoli è Vanna, amante di Paolo Villaggio, che finisce in casa di quest’ultimo assieme all’amante della moglie di Villaggio, una bella Catherine Spaak, in una girandola di situazioni grottesche nelle quali spicca proprio il ruolo di Annamaria, che tratteggia benissimo il ruolo della svampita Vanna. Nell’anno successivo troviamo Annamaria impegnata in La settimana bianca, di Laurenti, in cui è Angela, preda concupita da un gruppo di playboy da strapazzo.

Annamaria Rizzoli Ride bene chi ride ultimo
Con Walter Chiari in Ride bene chi ride ultimo

Il film è sciatto, girato alla men peggio, e il successivo La cameriera seduce i villeggianti , di Aldo Grimaldi, è poco meglio: in questo film è la procace Marina, moglie di un indebitatissimo Carlo Giuffrè, che seduce il principale creditore del marito. A chiudere un 1981 che vede la quasi definitiva morte della commedia sexy, ci sono due altre interpretazioni, la prima in La settimana al mare, la seconda in Una vacanza del cactus, entrambi opera di Laurenti, ed entrambi destinati ad essere gli ultimi fuochi di una stagione che non sarà di certo ricordata come le migliori del cinema italiano.

A questo punto la carriera della Rizzoli si avvia ad un declino rapidissimo, dovuto essenzialmente alla crisi del cinema, alla fine del genere cinematografico nel quale l’attrice si era specializzata e se vogliamo, anche alla mancanza di offerte nei nuovi generi che vanno per la maggiore, la commedia drammatica oppure, dal lato opposto, la commedia erotica spinta.

Annamaria Rizzoli Riavanti marsch
Riavanti,marsch

Annamaria Rizzoli Scusi lei è favorevole o contrario
Annamaria Rizzoli nel film Scusi,lei è normale?

Tra il 1982 e il 1983 la Rizzoli lavora in La sai l’ultima sui matti?, diretta dall’immancabile Laurenti, in Attenti a quei P2, di Pingitore, con Pippo Franco, nel Sommergibile più pazzo del mondo, inguardabile film del solito Laurenti e per finire in Il rubacuori (Le bourreau du coeur), film diretto da Christian Gion, una produzione francese nella quale è accanto ad Aldo Maccione.

Annamaria Rizzoli foto 01

La carriera cinematografica della Rizzoli finisce di fatto con Il rubacuori, e da quel momento l’attrice scompare dagli schermi per lavorare, successivamente, in teatro, dove darà buona prova di se sopratutto con opere di Strehler. Nonostante i numerosi ruoli sexy interpretati, la Rizzoli ha sempre disdegnato parti erotiche spinte, accettando di fatto solo apparizioni in film non smaccatamente erotici, nella più pura tradizione della commedia sexy.

Annamaria Rizzoli Una vacanza del cactus
Una vacanza del cactus

Annamaria Rizzoli Les burreau des coeurs
L’ultimo film di Annamaria Rizzoli, Il rubacuori, del 1983

Va ricordata anche la sua presentazione, al fianco di Mike Bongiorno, del festival di Sanremo 1979, il primo che segnò una debole ripresa degli ascolti dopo la frana delle precedenti edizioni. Oggi è oggetto di culto fra coloro che hanno in qualche modo rivalutato le pellicole sexy, ma fondalmentalmente innocenti che riempirono le sale proprio nel periodo di massimo fulgore dell’attrice romana.

Annamaria Rizzoli Attenti a quei P2

Attenti a quei P2

Annamaria Rizzoli rag.Arturo De FantiRag.Arturo De Fanti

Annamaria Rizzoli La settimana al mare

La settimana al mare

annamaria-rizzoli-il-padrone-e-loperaio

Il padrone e l’operaio

Annamaria Rizzoli banner filmografia

Il padrone e l’operaio (1975)
Ride bene… chi ride ultimo (1977)
Milano… difendersi o morire (1978)
Dove vai in vacanza? (1978)
Riavanti… marsch! (1979)
Rag. Arturo De Fanti, bancario precario (1979)
Play Motel (1979)
L’insegnante al mare con tutta la classe (1979)
* Scusi, lei è normale? (1979)
Uno contro l’altro, praticamente amici (1980)
La ripetente fa l’occhietto al preside (1980)
La compagna di viaggio (1980)
La settimana bianca (1981)
La cameriera seduce i villeggianti (1981)
La settimana al mare (1981)
Una vacanza del cactus (1981)
La sai l’ultima sui matti? (1982)
Attenti a quei P2 (1982)
Il sommergibile più pazzo del mondo (1982)
Il rubacuor (Le bourreau des coeurs) (1983)

Annamaria Rizzoli banner gallery

Annamaria Rizzoli foto 5

Annamaria Rizzoli foto 4

Annamaria Rizzoli foto 3

Annamaria Rizzoli foto 2

Annamaria Rizzoli foto 1

Annamaria Rizzoli foto 6

2 Risposte

  1. De Santis y Rizzoli, mis dos estrellas preferidas de la comedia sexy a la italiana

  2. […] Colombi (Anna Maria Rizzoli), espiada en la caseta de la playa, en L’insegnante al mare con tutta la […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: