Femi Benussi


Femi Benussi foto
Femi Benussi i

E’ difficile,per chi non è stato ragazzo negli anni settanta,capire lo straordinario,magnetico erotismo che sprigionava Eufemia Benussi,in arte Femi,sull’immaginario collettivo dei giovani,ma non solo. Femi,nata a Rovigno nel 1945,ha attraversato con i suoi film tutto il decennio settanta,caratterizzandolo con la sua presenza conturbante,anche se mai volgare.Istriana,bella,affascinante,Femi girò il suo primo film nel 1965,con una pellicola di Pupillo,Il boia scarlatto,un thriller con qualche scena sexy molto castigata.Non era un granchè di parte,ma le servi per entrare nel mondo del cinema.Nel 1966 ebbe però la grande occasione,lavorare in Uccellacci e uccellini,al fianco del grande Totò in uno dei film più belli di Pier Paolo Pasolini;un biglietto di presentazione che avrebbe dovuto spalancarle le porte del cinema,in ruoli impegnativi,che erano sicuramente alla sua portata.Viceversa le cose non andarono così,e dopo due brevi apparizioni in Tre pistole contro Cesare e Brivido sulla pelle,entrò nei cast di due film poco importanti,Il tempo degli avvoltoi e Nato per uccidere,entrambi girati nel 1967.

Femi Benussi Nude per l'assassino
Femi in Nude per l’assassino

Femi Benussi Finalmente le mille e una notte
Finalmente le mille e una notte

La svolta avviene nel 1968;gira,sotto la direzione di Malatesta,Samoa regina della giungla,al fianco di un’altra attrice di belle promesse,Edwige Fenech;da questo momento in poi diventa la femme fatale,conturbante,sexy.Partecipa ancora a qualche B movie,come L’assassino ha le mani pulite,poi le apparizioni in Vacanze sulla costa Smeralda e Quintana.Il successo arriva con l’interpretazione di Livia nel film Le calde notti di Poppea,primo vero sexy movie interpretato nel 1969,e subito dopo fa il bis con Tarzana sesso selvaggio.

Femi Benussi Leva lo diavolo tuo
Femi Benussi in Leva lo diavolo tuo da lo mio convento

Poichè nessuno sembra considerarla niente di più che una bambolona sexy, lei si adegua al clichè e dopo aver interpretato il thriller Il rosso segno della follia, entra nel cast di quello che sarà il film campione di incassi del 1971,Homo eroticus,al fianco di Lando Buzzanca,nel ruolo sexy di Ersilia.Le commedie erotiche si succedono a ritmo frenetico;interpreta decamerotici,come Finalmente le mille e una notte,nel quale è Zumurud,bella e seducente;gira Questa libertà di avere le ali bagnate e una sfilza di decamerotici,Canterbury proibito,Decameron 3,Le calde notti del Decameron ,intervallati solo dal poliziottesco La mala ordina. Si succedono altre commedie a sfondo erotico,come Poppea una prostituta al servizio dell’impero,nel quale ha la parte della protagonista,la moglie di Nerone,Poppea.

Femi Benussi Blood story
Blood story

Femi Benussi La moglie di mio padre

La moglie di mio padre

Gira Il prode Anselmo e il suo scudiero,film di Corbucci con un cast stellare,al fianco di Montesano,Banfi,Noschese,carotenuto e Macario.Siamo nel 1972,e la carriera della Benussi è lanciatissima;la sua bellezza,la sua sensualità attirano un vasto pubblico,e lei diventa la beniamina di quel genere un tantino scollacciato che è a metà strada tra l’erotismo pecoreccio e la pochade.Infila uno dietro l’altro film diversi come tematiche,dal buono Paolo il caldo a Bruna formosa cerca superdotato,da La ragazza di via Condotti a Carnalità,passando per uno degli ultimi decamerotici,I giochi de l’Aretino Pietro.

Femi Benussi Peccatori di provincia
Peccatori di provincia

Femi Benussi Un toro da monta
Un toro da monta

A parte Paolo il caldo, non sono film di alto livello,tuttavia sono seguitissimi.Il clima sociale e politico dell’Italia,che si avvia alla stagione degli anni di piombo,portano nel pubblico il disimpegno più totale. Ma il cinema sta per attraversare una grande crisi,dopo anni di vacche grasse;lavora ancora a film a sfondo erotico,come La novizia e Il domestico,e poichè la tendenza del cinema è quella di scoprire il sesso tra le mura di casa,eccola in prima fila,con i film Le dolci zie,Lezioni private,La collegiale.Ormai la chiamano solo per recitare senza veli,e lei si adegua.

Femi Benussi Le impiegate stradali
Nel film Le impiegate stradali-Batton story

Femi Benussi Le dolci zie
Le dolci zie

Negli anni successivi le sue apparizioni cinematografiche iniziano a diradarsi; i film del periodo 75-80 non sfuggono al clichè nella quale l’attrice è imprigionata;la commedia sexy,fatta di collegiali e dottoresse,di nipoti e zie fatali,la coinvolge ancora in film che si chiamano Classe mista,Che dottoressa ragazzi,La campagnola bella.

 Lavora sempre meno, i suoi film si chiamano Peccatori di provincia,Il viziaccio,Malabestia.Nel 1983,dopo che negli anni ottanta si sono ricordati di lei solo per Corpi nudi e Torino centrale del vizio,recita nel suo ultimo film,Miizzica,ma che è proibitissimo?,il film di Bugnatelli che chiude le sue avventure cinematografiche.

Femi Benussi Una vergine in famiglia

Una vergine in famiglia

Femi Benussi Il domestico
Il domestico

Della carriera della Benussi colpisce la mancanza di un vero film di qualità,oltre a Uccellacci e uccellini,che risale agli esordi;le sue doti di simpatia,la sua comunicativa,si rivolsero solo ai B movie,dove peraltro nobilitò pellicole improbabili. Resta il dubbio che avrebbe davvero potuto fare di più,e che alla fine sia rimasta prigioniera proprio di quel clichè che la voleva sexy e maliarda ad ogni costo.Di lei resta la bellezza non comune,un fisico minuto,ma armonico e una caterva di film non proprio memorabili.

Femi Benussi Adolescenza perversa

 Adolescenza perversa

Femi Benussi Poppea una prostituta
Poppea… una prostituta al servizio dell’impero (1972)

Femi Benussi Rivelazioni di un maniaco
Rivelazioni di un maniaco sessuale al capo della squadra mobile (1972)

Femi Benussi La cameriera nera
La Cameriera nera (1976)

Femi Benussi Tarzana
Tarzana sesso selvaggio

Femi Benussi Lezioni privateLezioni private

Femi Benussi Le belve
Le belve

Femi Benussi La mala ordina
La mala ordina

Femi Benussi I giochi proibiti
I giochi proibiti de l’Aretino Pietro

Femi Benussi Classe mista
Classe mista

Femi Benussi Cara dolce nipote
Cara dolce nipote

Femi Benussi La ragazza di via Condotti
La ragazza di via Condotti

Femi Benussi Quando l'amore è sensualità
Quando l’amore è sensualità

Femi Benussi La commessa
La commessa

Femi Benussi Mala amore e morte
Mala amore e morte

Il boia scarlatto

Che fanno i nostri supermen tra le vergini della giungla?

Che dottoressa, ragazzi

Uccellacci e uccellini

Quintana

L’infermiera di campagna

La novizia

Il tempo degli avvoltoi

Il rosso segno della follia

I sette magnifici cornuti

Carnalità

L’assassino ha le mani pulite

Femi Benussi-Requiem per un gringo

Requiem per un gringo

Femi Benussi-Nato per uccidere

Nato per uccidere

Femi Benussi-Il giustiziere sfida la città

Il giustiziere sfida la città

Femi Benussi-Il boia scarlatto

Il boia scarlatto

Femi Benussi-Homo eroticus

Homo eroticus

Femi Benussi-Erotic passion

Erotic passion

Femi Benussi-Death walks in Laredo

Death walks in Laredo

Femi Benussi-A suon di lupara

A suon di lupara

Femi Benussi-00 ciak operazione mondo

00 ciak operazione mondo

Femi Benussi-Storia di sangue

Storia di sangue

Femi Benussi Una vergine per il principe

Una vergine per il principe

Femi Benussi Le calde notti di Poppea

La dove non batte il sole

Femi Benussi Stangata in famiglia

Stangata in famiglia

Femi Benussi Samoa regina della giungla

Samoa regina della giungla

Femi Benussi Paolo il caldo

Paolo il caldo

Femi Benussi Mizzica ma che è proibitissimo

Mizzica ma che è proibitissimo

Femi Benussi La sanguisuga conduce la danza

La sanguisuga conduce la danza

Femi Benussi Il prode Anselmo e il suo scudiero

Il prode Anselmo e il suo scudiero

Femi Benussi El Zorro

El Zorro

Femi Benussi Blood money

Blood money

Femi Benussi Susanna... ed i suoi dolci vizi alla corte del re

Susanna e i suoi dolci vizi alla corte del re

Femi Benussi Un professionista di sicuro avvenire

Un apprezzato professionista di sicuro avvenire

Femi Benussi Ti darò un posto all'inferno

Ti darò un posto all’inferno

Femi Benussi Questa libertà di avere… le ali bagnate

Questa libertà di avere le ali bagnate

Femi Benussi Il tuo piacere è il mio

Il tuo piacere è il mio

Femi Benussi Decameron n.3

Decameron n.3

Femi Benussi Colpo grosso alla napoletana

Colpo grosso alla napoletana

Femi Benussi C'est plus facile de garder la bouche ouverte

C’est plus facile de garder la bouche ouverte

Femi Benussi I sette del gruppo selvaggio

I sette del gruppo selvaggio

Femi Benussi La campagnola bella

La campagnola bella

femi-benussi-un-brivido-sulla-pelle

Un brivido sulla pelle

Il Boia scarlatto (1965)

Tre pistole contro Cesare (1966)

Un Brivido sulla pelle (1966)

Uccellacci e uccellini (1966)

Il Tempo degli avvoltoi, Il (1967)

Samoa, regina della giungla 1968

Nato per uccidere (1967)

Zorro, El 1968

Un Hombre vino a matar 1968

Radhapura – Endstation der Verdammten 1968

The Biggest Bundle of Them All 1968

L’Assassino ha le mani pulite 1968

A suon di lupara 1968

Réquiem para el gringo 1968

Quintana (1969)

Vacanze sulla Costa Smeralda 1968

Frau Wirtin hat auch einen Grafen 1968

La morte bussa due volte (1969)

Tarzana, sesso selvaggio (1969)

Le Calde notti di Poppea (1969)

Il Rosso segno della follia (1970

Che fanno i nostri supermen tra le vergini della giungla? (1970)

Se t’incontro, t’ammazzo (1970)

Questa libertà di avere… le ali bagnate (1971)

Un Apprezzato professionista di sicuro avvenire (1971)

Le Belve (1971)

Homo Eroticus (1971)

Rivelazioni di un maniaco sessuale al capo della squadra mobile (1972

Le Calde notti del Decameron (1972)

Decameron No. 3 – Le più belle donne del Boccaccio(1972

Storia di sangue (1972)

Canterbury proibito (1972)

Finalmente… le mille e una notte (1972)

Il Prode Anselmo e il suo scudiero (1972)

Poppea… una prostituta al servizio dell’impero (1972)

La Mala ordina (1972)

I Giochi proibiti dell’Aretino Pietro (1973)

La Ragazza di Via Condotti(1973)

Il Tuo piacere è il mio (1973)

Leva lo diavolo tuo dal… convento (1973)

Paolo il caldo (1973)

Quando l’amore è sensualità (1973)

Bruna, formosa, cerca superdotato per tango a Milano (1973)

Sette magnifici cornuti (1974)

Là dove non batte il sole (1974)

Carnalità (1974)

Il Domestico (1974)

A pugni nudi (1974)

C’est plus facile de garder la bouche ouverte (1974)

Adolescenza perversa(1974)

La Collegiale (1975)

La Commessa (1975)

Le Dolci zie (1975)

Lezioni private (1975)

Mala, amore e morte (1975)

La Novizia (1975)

La Sanguisuga conduce la danza (1975)

Una Vergine in famiglia (1975)

Nude per l’assassino (1975)

Il Giustiziere sfida la città (1975)

I Sette del gruppo selvaggio (1975)

L’Assassino è costretto ad uccidere ancora (1975)

Che dottoressa ragazzi (1976)

La Moglie di mio padre (1976)

La Cameriera nera (1976)

Campagnola bella (1976)

Classe mista (1976)

Le Impiegate stradali – Batton Story (1976)

Peccatori di provincia (1976)

La Professoressa di lingue (1976)

Stangata in famiglia (1976)

Un Toro da monta (1976)

Malabestia 1978

Dolce pelle di donna 1978

L’Infermiera di campagna 1978

Isola meccanica 1978

Cara dolce nipote 1978

Torino centrale del vizio (1979)

Il viziaccio (1980 )

Erotiko pathos (1981)

Mizzzica… ma che è proibitissimo? (1983)

Corpi nudi (1983)

3 Risposte

  1. Musa del Cinema de Genere Italiano, como Edwige Fenech y Orchidea De Santis

  2. Por cierto, parece ser de gran interés el programa “Ricominciare”, Rai 2, de Alda d´Eusanio, que ha entrevistado a Lilli Carati, Nadia Cassini…….

  3. Alba D’Eusanio,per molti italiani,rappresenta il peggio del trash televisivo….
    Ciao
    Paul

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: