Perché il dio fenicio continua a uccidere?


Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 9

Su una piccola isola al largo delle coste britanniche sorge il faro di Snape; qui trovano rifugio due coppiette in cerca di intimità.
Pessima idea, perchè una mano misteriosa uccide tre dei quattro amici.
Tempo dopo una spedizione composta da cinque uomini e due donne si reca sull’isolotto: le motivazioni (non molto nascoste) riguardano le ricerche di un tempio dedicato al dio fenicio Baal, che però si mormora sia custode di un favoloso tesoro.
Il gruppo scopre però l’esistenza dei corpi esanimi delle coppiette, al quale si è aggiunto il corpo della moglie del guardiano del faro,Evan (o Saul?).
La tragica storia è rievocata dal fratello mezzo demente di Evan, che nell’occasione funge da guida per il gruppo.
Di Evan nessuna traccia, ma ecco il colpo di scena.

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 1

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 2
Una delle ragazze è assalita da Evan, ormai divenuto completamente pazzo dopo la morte della moglie e per sfuggire all’uomo si sfracella dall’alto del faro.
Uno dei componenti del gruppo scopre l’ingresso alla caverna dove il dio Baal custodisce il suo tesoro, ma contemporaneamente il gruppo dovrà fare i conti con un’altra misteriosa presenza, prima dell’apocalisse finale.
Sulla scia dei film della Hammer production, ormai in fase calante, il regista inglese Jim O’Connolly, con qualche fama da noi per aver diretto alcuni episodi della serie tv Simon Templar, allestisce un filmetto a bassissimo costo che si regge su una sceneggiatura barcollante, a tratti rasentante il delirio e a tratti mortalmente soporifera.
Thriller o horror che sia, Perchè il dio fenicio continua ad uccidere? (in origine Tower of evil) vuol essere un film da incubi e viceversa finisce per annoiare mortalmente lo spettatore, visto che di azione se ne incontra poca per almeno metà film e quando finalmente le cose si muovono ci si rende conto che era meglio che il film fosse rimasto nel limbo delle cose incompiute.

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 3

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 4

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 5
A parte la povertà dei mezzi a disposizione, O’Connelly non riesce a cavare un ragno dal buco per la necessità di dover basare il film sui colpi di scena.
Che in effetti ci sono ma sono anche banali se non comici.
Non voglio rovinare la visione allo spettatore (incauto), visto che almeno il finale ha qualche colpo di scena, ma va detto che siamo di fronte ad un prodotto molto scadente sotto tutti i punti di vista.
A parte la location, chiaramente ricostruita, e male, negli studios, nuoce al film l’aria di essere un prodotto low cost, con tutte le conseguenze del caso.
Disperatamente O’Connelly la getta sull’erotico, mostrando quanta più epidermide femminile sia possibile, ma l’improbabilità della trama genera più confusione e risa di scherno che apprezzamenti.

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 8

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 9

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 10
Curiosamente il film ricevette all’epoca delle recensioni tutto sommato non negative, principalmente però nel suo paese.
In Italia eravamo ben abituati, con prodotti sicuramente di qualità superiore, anche se non mancano purtroppo esempi di cinema di genere horror inguardabili o quasi come Perchè il dio fenicio continua ad uccidere?
Per dare un’idea dell’approssimazione della trama, riporto un frammento dell’intervista dell’attrice Jill Haworth, scomparsa nel 2011 che dichiarò:
“Mi ricordo con orrore di Tower of Evil, il mio personaggio si imbatteva in cinque cadaveri e dovevo dire con la faccia seria, ‘Oh, la polizia non sta ancora arrivando”mentre l’equipaggio continuava a ridere ogni volta che lo dicevo “.
Film da restituzione del biglietto, quindi che però,inspiegabilmente, è divenuto negli ultimi anni quasi un fenomeno cult.
Tra l’altro è impossibile trovarlo in rete, ammesso che la cosa valga la pena.
Per chi ama i film in lingua originale è comunque disponibile la versione in inglese, mentre ignoro completamente se sia passato recentemente in tv.

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 11

Perché il dio fenicio continua a uccidere?
Un film di James O”Connolly. Con George Coulouris, Jack Watson, Bryant Holiday, Jill Haworth Titolo originaleTower of evil, distribuito anche come Horror on Snape Island. Horror, durata 85′ min. – Gran Bretagna 1972.

Perché il dio fenicio continua ad uccidere banner gallery

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 6

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 7

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 12

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 15

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 16

Perché il dio fenicio continua ad uccidere 17

Perché il dio fenicio continua ad uccidere banner personaggi

Gary Hamilton: Brom
Bryant Halyday: Brent, l’investigatore
Jill Haworth: Rose Mason
Mark Edwards: Adam
Jack Watson: Hamp
Anna Palk: Nora Winthrop
Derek Fowlds: Dan
Dennis Price: Bakewell
Anthony Valentine: Dr. Simpson

Perché il dio fenicio continua ad uccidere banner cast

Regia Jim O’Connolly
Soggetto George Baxt, Jim O’Connolly
Sceneggiatura George Baxt, Jim O’Connolly
Produttore Richard Gordon
Fotografia Desmond Dickinson
Montaggio Jim O’Connolly
Musiche Kenneth V. Jones
Scenografia Jimmy Evans

Perché il dio fenicio continua ad uccidere banner recensioni

Recensione del sito http://www.filmbrutti.com
“Perchè il dio fenicio continua ad uccidere?”
L’attesa della risposta alla domanda posta nella locandina è lunga e pesante, molto pesante. Ed ovviamente non c’è nessun dio fenicio, per non parlare di una setta, che miete vittime, così come non c’è nessuna torre nel film, ma un faro su un’isoletta al largo delle coste britanniche.
Su tale isola si recano alcuni archeologi ed un investigatore in seguito al ritrovamento dei cadaveri di due coppiette che si erano appartate per fare sesso prematrimoniale: visto che l’arma del delitto è un antico pugnale fenicio, più che l’accertamento della dinamica dei fatti interessa il ritrovamento di un eventuale tesoro. Ma il gruppo, distratto da gelosie sentimentali stile Beautiful, sull’isola trova una brutta sorpresa: il faro contiene un altro cadavere, quello in avanzatissimo stato di decomposizione della moglie del guardiano …(il seguito sul sito)
…Dunque alla fine la nostra curiosità sugli omicidi del dio fenicio è stata più o meno soddisfatta, non si capisce però perchè sia stato necessario sopportare tutto il tedio precedente prima di giungere al dunque: se si voleva mettere in scena il mostro con la testa di cartapesta, lo si poteva far entrare in azione ben prima e con risultati ben più esilaranti!
Recensione del sito http://www.horrormovie.it
Quattro giovani, due ragazze e due ragazzi, si recano sull’isoletta disabitata di Snape per passare una nottata in tutta tranquillità; vengono ritrovati alcuni giorni dopo massacrati, l’unica superstite è in un tale stato di shock che non riesce neppure più a parlare. Nel frattempo sul posto vengono ritrovati alcuni resti di un’antica civiltà fenicia così un gruppo di ricercatori ed archeologi decide di fermarsi sull’isola per analizzare i ritrovamenti. Uno ad uno cominciano a morire, pare che le morti siano legate ad un’antica maledizione di una Divinità Fenicia ma la verità è un’altra… Il perché la distribuzione italiana abbia deciso di cambiare il titolo del film da “Tower of Evil” (La Torre del Diavolo) all’assurdo “Perché il Dio Fenicio continua a uccidere?” rimarrà un mistero; fatto stà che si è di fronte all’ennesimo horror senza infamia né lode. Diverse scene gore, parecchie nudità femminili più o meno svelate (tanto per attirare un po’ di pubblico maschile…), il solito intreccio che passa dal “soprannaturale” per poi svelare una realtà e una verità assolutamente “terrena”; insomma nulla di nuovo e pertanto assolutamente trascurabile.
Recensione di Homesick dal sito http://www.davinotti.com
Fondamento vorrebbe essere il fascino oscuro e misterioso da sempre evocato dalla civiltà dei Fenici e dal loro dio Baal, ma questa pellicola inglese, al di là della fotografia ricercata e brumosa e dell’ incastro dei piani temporali, barcolla lungo uno script sfilacciato e strillante che alla ripetitività delle situazioni tenta di ovviare con la violenza e un elevato tasso di nudità e sesso: le penetrazioni durante un coito sono riprese alla stregua di pugnalate, in una rovente morsa tra Eros e Thanatos. Un film povero, cui tuttavia si riconosce un certo intuito e un’indubbia carica outré.

Recensione di Corinne dal sito http://www.davinotti.com
Tra i discreti incipit e finale, la noia regna sovrana per buona parte del tempo e come in uno slasher, di cui in qualche modo questo film è precursore, ci si chiede chi e come morirà, più che per mano di chi. L’aggancio al dio fenicio è confuso e inutile e la storia avrebbe funzionato anche senza. A metà tra slasher e horror classico, a tratti suggestivo e con livelli di sangue e sesso al di sopra della media del tempo, si perde nella mancanza di tensione e non convince del tutto.

Perché il dio fenicio continua ad uccidere banner foto e locandine

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere foto 7

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere foto 6

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere foto 5

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere foto 4

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere foto 3

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere foto 2

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere foto 1

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 10

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 8

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 7

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 6

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 5

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 4

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 3

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 2

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere locandina 1

 

Perché il dio fenicio continua ad uccidere lobby card 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: