Gli Oscar del 1969

La cerimonia per la consegna degli Academy Awards 1969,gli Oscar del cinema,si tiene la sera del 14 aprile 1969 a Los Angeles presso
il Dorothy Chandler Pavilion.
Numerosi presentatori di eccezione si alternano per la consegna delle statuette;Burt Lancaster,Jane Fonda,Frank Sinatra,Gregory Peck,Walter Matthau,Ingrid Bergman,Nathalie Wood e altri premiano film e artisti scelti dall’Accademia.
Con una decisione incomprensibile (e francamente scandalosa) tra i 5 film in lizza come miglior film non c’è 2001 odissea nello spazio di Kubrick (presente come miglior regista) e di conseguenza la lotta è fra Oliver!, regia di Carol Reed,Funny Girl, regia di William Wyler,Il leone d’inverno (The Lion in Winter), regia di Anthony Harvey,La prima volta di Jennifer (Rachel, Rachel), regia di Paul Newman
e il nostro Romeo e Giulietta, regia di Franco Zeffirelli.Vince,comunque a sorpresa,Oliver! di Reed che fa clamorosamente il bis come miglior regista,battendo oltre al citato Kubrick,uno dei registi meno amati da Hollywood registi come Zeffirelli e Pontecorvo (La battaglia di Algeri).Italiani quindi a secco nelle categorie maggiori,mentre vinceremo l’Oscar per la Miglior fotografia con Pasqualino De Santis per Romeo e Giulietta e con Danilo Donati per i Migliori costumi con lo stesso film.Il premio per la Miglior attrice protagonista viene attribuito ex aequo a Katharine Hepburn per Il leone d’inverno e a Barbara Streisand per Funny girl;la Hepburn diserterà la premiazione mentre la Streisand si farà notare per un discutibile abito nude look.

Il Dorothy Chandler Pavilion, sede degli Oscar 1969

Come Miglior attore protagonista ancora una sorpresa:a vincere è Cliff Robertson per la sua interpretazione in I due mondi di Charly che batte il favorito Peter O’Toole grande protagonista in Il leone d’inverno.
A vincere l’Oscar come migliore attrice non protagonista per il ruolo della diabolica vecchietta Signora Minnie Castevet nel film di Polanski Rosemary’s Baby è Ruth Gordon mentre Mel Brooks ottiene la statuetta grazie alla sceneggiatura di Per favore, non toccate le vecchiette.
Il Miglior film straniero è Guerra e pace: Natascia – L’incendio di Mosca regia di Sergej Bondarcuk,che batte,tra gli altri,La ragazza con la pistola di Mario Monicelli,mentre il citati capolavoro di Kubrick ottiene un beffardo Oscar solo per i Migliori effetti speciali.
In conclusione,Oliver! candidato a ben 12 Oscar se ne porta a casa 4,Il leone d’inverno 3 su 7 nomination,Romeo e Giulietta di Zeffirelli 2 su 4 nomination.
Funny girl,di William Wyler su 8 candidature porta a casa la statuetta per la miglior attrice grazie a Barbara Streisand.
Il bel film di Robert Wise Un giorno…di prima mattina,candidato a sette Oscar torna a casa a mani vuote.
Segnalazione per l’Oscar alla carriera di John Chambers,grazie anche ai trucchi per Il pianeta delle scimmie e per Onna White autrice delle coreografie di Oliver!
Premio umanitario Jean Hersholt a Martha Raye,premiata nel 1993 dal presidente USA Bill Clinton che la insignì della Medaglia presidenziale della libertà per i suoi meriti nei confronti della nazione,tanto da essere
seppellita con gli onori militari nel cimitero di Fort Bragg (Carolina del Nord).

Miglior film

Oliver!, regia di Carol Reed


Funny Girl, regia di William Wyler


Il leone d’inverno (The Lion in Winter), regia di Anthony Harvey


La prima volta di Jennifer (Rachel, Rachel), regia di Paul Newman


Romeo e Giulietta, regia di Franco Zeffirelli

Miglior regia

Carol Reed – Oliver!


Franco Zeffirelli – Romeo e Giulietta


Anthony Harvey – Il leone d’inverno (The Lion in Winter)

Gillo Pontecorvo – La battaglia di Algeri

Stanley Kubrick – 2001: Odissea nello spazio (2001: A Space Odyssey)

Miglior attore protagonista

Cliff Robertson – I due mondi di Charly (Charly)


Alan Arkin – L’urlo del silenzio (The Heart Is a Lonely Hunter)


Alan Bates – L’uomo di Kiev (The Fixer)


Peter O’Toole – Il leone d’inverno (The Lion in Winter)


Ron Moody – Oliver!

Migliore attrice protagonista

Katharine Hepburn (ex aequo) – Il leone d’inverno (The Lion in Winter)


Barbra Streisand (ex aequo) – Funny Girl


Joanne Woodward – La prima volta di Jennifer (Rachel, Rachel)


Patricia Neal – La signora amava le rose (The Subject Was Roses)


Vanessa Redgrave – Isadora

Miglior attore non protagonista

Jack Albertson – La signora amava le rose

Seymour Cassel – Volti (Faces)
Daniel Massey – Un giorno… di prima mattina (Star!)
Jack Wild – Oliver!
Gene Wilder – Per favore, non toccate le vecchiette (The Producers)

Migliore attrice non protagonista

Ruth Gordon – Rosemary’s Baby (Rosemary’s Baby)
Lynn Carlin – Volti (Faces)
Sondra Locke – L’urlo del silenzio (The Heart Is a Lonely Hunter)
Kay Medford – Funny Girl
Estelle Parsons – La prima volta di Jennifer (Rachel, Rachel)

Miglior sceneggiatura originale

Mel Brooks – Per favore, non toccate le vecchiette (The Producers)
Franco Solinas e Gillo Pontecorvo – La battaglia di Algeri
John Cassavetes – Volti (Faces)
Ira Wallach e Peter Ustinov – Milioni che scottano (Hot Millions)
Stanley Kubrick e Arthur C. Clarke – 2001: Odissea nello spazio (2001: A Space Odyssey)

Miglior sceneggiatura non originale

James Goldman – Il leone d’inverno (The Lion in Winter)
Neil Simon – La strana coppia (The Odd Couple)
Vernon Harris – Oliver!
Stewart Stern – La prima volta di Jennifer (Rachel, Rachel)
Roman Polanski – Rosemary’s Baby (Rosemary’s Baby)

Miglior film straniero

Guerra e pace: Natascia – L’incendio di Mosca (Voina i mir), regia di Sergej Bondarcuk (Unione Sovietica)
Baci rubati (Baisers volés), regia di François Truffaut (Francia)
La ragazza con la pistola, regia di Mario Monicelli (Italia)
Fuoco ragazza mia! (Horí, má panenko), regia di Miloš Forman (Cecoslovacchia)
I ragazzi della via Paal (A Pál utcai fiúk), regia di Zoltán Fábri (Ungheria)

Miglior fotografia

Pasqualino De Santis – Romeo e Giulietta
Harry Stradling – Funny Girl
Daniel L. Fapp – Base artica Zebra (Ice Station Zebra)
Oswald Morris – Oliver!
Ernest Laszlo – Un giorno… di prima mattina (Star!)

Miglior montaggio

Frank P. Keller – Bullitt
Frank Bracht – La strana coppia (The Odd Couple)
Ralph Kemplen – Oliver!
Robert Swink, Maury Winetrobe e William Sands – Funny Girl
Fred Feitshans e Eve Newman – Quattordici o guerra (Wild in the Streets)

Miglior scenografia

John Box, Terence Marsh, Vernon Dixon e Ken Muggleston – Oliver!
George W. Davis e Edward Carfagno – L’uomo venuto dal Kremlino (The Shoes of the Fisherman)
Boris Leven, Walter M. Scott e Howard Bristol – Un giorno… di prima mattina (Star!)
Tony Masters, Harry Lange e Ernie Archer – 2001: Odissea nello spazio (2001: A Space Odyssey)
Mikhail Bogdanov, Gennady Myasnikov, G. Koshelev e V. Uvarov – Natascia – L’incendio di Mosca (Voyna i mir)

Migliori costumi

Danilo Donati – Romeo e Giulietta
Margaret Furse – Il leone d’inverno (The Lion in Winter)
Phyllis Dalton – Oliver!
Morton Haack – Il pianeta delle scimmie (Planet of the Apes)
Donald Brooks – Un giorno… di prima mattina (Star!)

Migliori effetti speciali

Stanley Kubrick – 2001: Odissea nello spazio (2001: A Space Odyssey)
Hal Millar e Joseph McMillan Johnson – Base artica Zebra (Ice Station Zebra)

Migliore colonna sonora

Drammatica

John Barry – Il leone d’inverno (The Lion in Winter)
Lalo Schifrin – La volpe (The Fox)
Jerry Goldsmith – Il pianeta delle scimmie (Planet of the Apes)
Alex North – L’uomo venuto dal Kremlino (The Shoes of the Fisherman)
Michel Legrand – Il caso Thomas Crown (The Thomas Crown Affair)

Adattamento con canzoni originali

John Green – Oliver!
Ray Heindorf – Sulle ali dell’arcobaleno (Finian’s Rainbow)
Walter Scharf – Funny Girl
Lennie Hayton – Un giorno… di prima mattina (Star!)
Michel Legrand e Jacques Demy – Josephine (Les demoiselles de Rochefort)

Miglior canzone

The Windmills of Your Mind, musica di Michel Legrand, testo di Alan Bergman e Marilyn Bergman – Il caso Thomas Crown (The Thomas Crown Affair)
Chitty Chitty Bang Bang, musica e testo di Richard M. Sherman e Robert B. Sherman – Citty Citty Bang Bang
For Love of Ivy, musica di Quincy Jones, testo di Bob Russell – Un uomo per Ivy (For Love of Ivy)
Funny Girl, musica di Jule Styne, testo di Bob Merrill – Funny Girl
Star!, musica di Jimmy Van Heusen, testo di Sammy Cahn e Marilyn Bergman – Un giorno… di prima mattina (Star!)

Miglior sonoro

Shepperton Studio Sound Department – Oliver!
Warner Bros. – Seven Arts Studio Sound Department – Bullitt
Warner Bros. – Seven Arts Studio Sound Department – Sulle ali dell’arcobaleno (Finian’s Rainbow)
Columbia Studio Sound Department – Funny Girl
20th Century-Fox Studio Sound Department – Un giorno… di prima mattina (Star!)

Miglior documentario

Journey Into Self, regia di Bill McGaw
A Few Notes on Our Food Problem, regia di James Blue
Legendary Champions, regia di Harry Chapin
Other Voices, regia di David H. Sawyer
Young Americans, regia di Alexander Grasshoff

Miglior cortometraggio

Robert Kennedy Remembered, regia di Charles Guggenheim
De Düva: The Dove, regia di George Coe e Anthony Lover
Duo (Pas de deux), regia di Norman McLaren
Prelude, regia di John Astin

Miglior cortometraggio documentario

Why Man Creates, regia di Elaine Bass e Saul Bass
The House that Ananda Built, regia di Fali Bilimoria
The Revolving Door, regia di Lee R. Bobker
A Space to Grow, regia di Thomas P. Kelly Jr.
A Way Out of the Wilderness, regia di Dan E. Weisburd

Miglior cortometraggio d’animazione

Troppo vento per Winny-Puh (Winnie the Pooh and the Blustery Day), regia di Wolfgang Reitherman
The House that Jack Built (La maison de Jean-Jacques), regia di Ron Tunis
The Magic Pear Tree, regia di Jimmy Murakami
Windy Day, regia di John Hubley e Faith Hubley

Premio alla carriera


A John Chambers per il suo straordinario risultato come truccatore de Il pianeta delle scimmie.
A Onna White per gli straordinari risultati per la coreografia di Oliver!.

Premio umanitario Jean Hersholt
A Martha Raye

Carol Reed,Oscar  miglior regia e miglior film per Oliver!

Cliff Robertson Oscar miglior attore protagonista

Barbra Streisand Oscar miglior attrice protagonista

Jack Albertson Oscar miglior attore non protagonista

Ruth Gordon miglior attrice non protagonista

Martha Raye Premio Umanitario Hersholt

I PRESENTATORI

Jane Fonda consegna l’Oscar a Carol Reed

Burt Lancaster

Diahaan Carroll

Frank Sinatra

Gregory Peck

Ingrid Bergman

Jane Fonda

Nathalie Wood

Sidney Poitier

Tony Curtis

Walter Matthau