Filmscoop

Tutto il mio cinema

Passi di danza su una lama di rasoio

Passi di danza su una lama di rasoio locandina

Una donna è in attesa del suo boy friend sul Pincio; per ingannare l’attesa inserisce una monetina in un cannocchiale ad uso e consumo dei turisti e lo punta sul panorama attorno.
Lo strumento d’osservazione si ferma casualmente su una casa e su una finestra dove si svolge un fatto di sangue: un uomo uccide una donna.
La persona in attesa sul Pincio è Kytty, una splendida svedese che aspetta Alberto Morosini suo attuale compagno con il quale convive in un appartamento di Roma.
La donna informa le autorità e il  commissario Meruggi, che raccoglie la denuncia, scopre che la donna uccisa è la ballerina Martinez.

Passi di danza su una lama di rasoio 6

Passi di danza su una lama di rasoio 1

L’uomo collega anche la morte della ballerina ad un altro fatto di sangue avvenuto tempo prima, la morte di una donna che anch’essa lavorava come ballerina.
Sommando gli indizi Meruggi inizia a sospettare del compagno di Kitty, ovvero Alberto; ma la morte in rapida successione di tre persone (una donna anziana, un’altra ballerina e una prostituta) costringono il commissario a rivedere la sua teoria visto che Alberto ha un alibi a prova di bomba.
Meruggi convince Alberto a fare da esca, ma l’espediente fallisce miseramente così come fallisce il tentativo di usare la bella Kitty come adescatrice.La donna, vestita come una prostituta, cerca inutilmente di identificare il misterioso killer.Sarà una pura casualità a mettere la polizia sulle tracce dell’assassino.

Una giornalista, Lidia che ha una sorella ballerina e un marito musicista, indagando sul caso non solo salverà Alberto e Kitty, ma farà una scoperta tremenda…

Passi di danza su una lama di rasoio 2

Passi di danza su una lama di rasoio 3

Passi di danza su una lama di rasoio è un thriller diretto da Maurizio Pradeaux nel 1972, su sceneggiatura dello stesso regista che si avvale dell’aiuto di Alfonso Balcazar e George Martin; un film che rinchiude in se praticamente tutti i canoni del genere thriller che vanno dall’assassinio misterioso di persone apparentemente slegate l’una dall’altra al trappolone ordito da un ingenuo commissario che utilizza due possibili vittime come esca (un’espediente al limite dell’incredibile) passando per le solite immagini sexy affidate ai corpi della splendida Nieves Navarro/Susan Scott e della bella ma inespressiva Anuska Borova.

Passi di danza su una lama di rasoio 4

Un film che mostra qualche buona idea ma che si perde clamorosamente nel finale, quando i nodi vengono al pettine e si scopre la vera identità del fantomatico assassino, che agisce per motivi francamente assurdi e cervellotici.
Maurizio Pradeaux,  conosciuto anche come sceneggiatore, dirige uno dei suoi sette film complessivamente girati in carriera con mano da artigiano, alternando cose interessanti a cose banalissime, ammiccando tramite le scene sexy (anche se non erotiche) ai bassi istinti dello spettatore, noncurante delle evidenti falle della sceneggiatura.

Passi di danza su una lama di rasoio 8
Una splendida Nieves Navarro

Scene di assassini con la giusta tensione e subito dopo clamorose ingenuità caratterizzano l’andamento della pellicola, che mostra più di un debito ai classici del cinema, prima di tutto il celebre La finestra sul cortile di Alfred Hithcock al quale Pradeaux si ispira per la parte iniziale.
Letteralmente copiata infatti è l’idea del cannocchiale che casualmente si ferma su una casa dove sta per avvenire un fatto di sangue, come ricorderà chi ha visto il binocolo di Jeff del film di Hitchcock indugiare sulla finestra dell’appartamento di fronte.
Altro tributo Pradeaux lo riserva ai gialli di Argento, ai quali si ispira sia per le atmosfere sia per la scelta dei primi piani e delle inquadrature.

Passi di danza su una lama di rasoio 5

Insomma, un vero e proprio minestrone di idee mal amalgamate, che dimostra come il regista romano avesse le idee confuse sul cinema, come del resto dimostrerà con l’inguardabile Passi di morte perduti nel buio e con il suo ultimo film diretto nel 1989, Thrilling Love.
Per quanto riguarda il cast, menzione per la bellissima e sexy Navarro/Scott, arrivata tardi al giallo e sopratutto poco sfruttata in film di livello superiore, mentre Anuska Borova che interpreta la giornalista Lidia ha dalla sua un bel volto, un corpo praticamente perfetto e una mobilità facciale molto vicina allo zero il che fornisce una spiegazione sul perchè l’attrice dopo questo film sia letteralmente scomparsa dal mondo del cinema.
Il cast maschile è al minimo sindacale, anzi sarei tentato di dire sotto: Robert Hoffmann, con i suoi insopportabili baffetti ha un’aria da merluzzo appena scongelato mentre Simón Andreu mostra un cipiglio da bel tenebroso perennemente arrabbiato degno di un film drammatico.

Passi di danza su una lama di rasoio 7

George Martin, l’ispettore Meruggi fa il minimo indispensabile mentre nel cast ci sono due piccole parti affidate alla bella Rosita Torosh e a Nerina Montagnani, che questa volta finisce assassinata.
Commento musicale da spettacolino del sabato sera affidato a Roberto Pregadio, autore di oltre 50 soundtrack, molte delle quali utilizzate in film sexy.

Passi di danza su una lama di rasoio 9

Passi di danza su una lama di rasoio 10

Film a corrente alternata, quindi, che può valere una visione a patto di accontentarsi delle pretestuose motivazioni finali accampate per giustificare gli atti dell’assassino; forse con un finale più logico e aderente allo svolgimento del film si sarebbe potuto assegnare una sufficienza al film stesso, che invece resta abbastanza al di sotto della media.

Passi di danza su una lama di rasoio
Un film di Maurizio Pradeaux. Con Robert Hoffman, Susan Scott, Serafino Profumo, Anna Liberati,Sal Borgese, Nerina Montagnani, George Martin, Rosita Torosh
Thriller, durata 90 min. – Italia, Spagna 1973.

Passi di danza su una lama di rasoio banner gallery

Passi di danza su una lama di rasoio 11

Passi di danza su una lama di rasoio 12

Passi di danza su una lama di rasoio 13

Passi di danza su una lama di rasoio 14

Passi di danza su una lama di rasoio 15

Passi di danza su una lama di rasoio banner protagonisiti

Robert Hoffmann     …     Alberto Morosini
Nieves Navarro         …     Kitty (come Susan Scott)
George Martin          …     Commissario Meruggi
Anuska Borova         …     Doppio ruolo di Lidia  e Silvia Arrighi
Simón Andreu         …     Marco, marito di Lidia
Anna Liberati         … Segretaria della scuola di danza
Rosita Torosh         …     Nina Ferretti
Cristina Tamborra          …     Magda Hopkins
Nerina Montagnani         …     Marta
Orlando Baralla          …     Generale
Gianni Pulone     … Pompiere
Salvatore Borghese          …     Asdrubale Magno
Rodolfo Lolli         … Assistente del commissario

Passi di danza su una lama di rasoio banner cast

Regia: Maurizio Pradeaux
Sceneggiatura: Maurizio Pradeaux,Alfonso Balcazar e George Martin
Musiche: Roberto Pregadio
Editing: Eugenio Alabiso
Art direction: Juan Alberto Soler

 

Passi di danza su una lama di rasoio foto 3

Passi di danza su una lama di rasoio foto 1

Passi di danza su una lama di rasoio lobby card 5

Passi di danza su una lama di rasoio lobby card 4

Passi di danza su una lama di rasoio lobby card 3

Passi di danza su una lama di rasoio lobby card 2

Passi di danza su una lama di rasoio lobby card 1

Passi di danza su una lama di rasoio foto 2

Passi di danza su una lama di rasoio locandina 1

ottobre 1, 2011 Posted by | Thriller | , , , , | Lascia un commento

La morte cammina con i tacchi alti

La morte cammina con i tacchi alti locandina 3

Nel locale commissariato di Parigi vengono convocati la spogliarellista Nicole e il suo amante Michel, un giovane senza arte ne parte, che in pratica è il mantenuto della donna, come sottolinea il commissario con ironia durante il colloquio.
Scopo dello stesso è appurare se Nicole sappia dove suo padre, un abilissimo ladro,  abbia nascosto, prima di morire su un treno, i proventi del suo ultimo furto, dei diamanti.
La donna nega e il commissario è costretto a rilasciarla, non prima di averla messa in guardia sui pericoli che corre.
La donna, che si esibisce in un locale notturno, inizia a ricevere telefonate minatorie da parte di un uomo che utilizza, per camuffare la voce, un apparecchio laringeo.

La morte cammina con i tacchi alti 5
Susan Scott (Nieves Navarro)

Assalita in casa dal misterioso uomo, Nicole, che riesce a vederlo solo negli occhi, si convince che il misterioso assalitore altro non sia che il suo compagno Michel; la donna ritrova infatti delle lenti a contatto colorate nel suo bagno.
Abbandona quindi l’amante per seguire in Inghilterra il dottor Robert, un distinto gentleman che la corteggia; ma Michel riesce a rintracciare il posto dove la donna è andata a vivere, e la segue.

La morte cammina con i tacchi alti 6

La morte cammina con i tacchi alti 7

La vicenda si ingarbuglia quando la stessa Nicole viene ritrovata morta: i sospetti ovviamente cadono tutti sul giovane Michel, che per salvarsi dall’accusa è costretto ad agire da solo.
Riuscirà a dimostrare la sua innocenza?
La morte cammina con i tacchi alti, film del 1971 diretto da Luciano Ercoli è un thriller di discreta fattura costruito su un canovaccio abbastanza affidabile.

La morte cammina con i tacchi alti 1

La morte cammina con i tacchi alti 4

Dopo un inizio in cui la protagonista la bellissima Susan Scott o Nieves Navarro gira praticamente nuda per alcuni minuti, il film decolla, anche se va detto che siamo comunque nell’ambito di un discreto prodotto artigianale.La trama c’è, anche se Ercoli si diverte per tutto il film a seminare falsi indizi per mantenere il prodotto ad un pathos dignitoso.
Così, dopo diversi colpi di scena e attraverso l’uso di flashback, si arriva alla conclusione, che però lo spettatore più smaliziato ha già individuato.
Ma il film regge,  anche grazie ad Andreu e al solito, bravo Frank Wolff; le musiche discrete di Stelvio Cipriani condiscono un prodotto non disprezzabile

La morte cammina con i tacchi alti 2

La morte cammina con i tacchi alti 3

La morte cammina con i tacchi alti, un film di Luciano Ercoli. Con Frank Wolff, Nieves Navarro, Simón Andreu, Carlo Gentili, Georges Rigaud, José Manuel Martín, Fabrizio Moresco, Luciano Rossi, Claudie Lange, Susan Scott, George Rigaud
Giallo, durata 93 min. – Italia 1971.

La morte cammina con i tacchi alti gallery

La morte cammina con i tacchi alti 8

La morte cammina con i tacchi alti 9

La morte cammina con i tacchi alti 10

La morte cammina con i tacchi alti 11

La morte cammina con i tacchi alti 12

La morte cammina con i tacchi alti 13
La morte cammina con i tacchi alti 14

La morte cammina con i tacchi alti 15

La morte cammina con i tacchi alti 16

La morte cammina con i tacchi alti 17

La morte cammina con i tacchi alti locandina 2

La morte cammina con i tacchi alti personaggi

Frank Wolff …     Dottor. Robert Matthews
Susan Scott …     Nicole Rochard
Simón Andreu …     Michel Aumont
Carlo Gentili …     Ispettore Baxter
George Rigaud …     Capitano Lenny
José Manuel Martín …     Smith
Fabrizio Moresco …     Bergson
Luciano Rossi …     Hallory
Claudie Lange …     Vanessa Matthews

La morte cammina con i tacchi alti locandina 1

La morte cammina con i tacchi alti cast

Regia: Luciano Ercoli
Prodotto da: José Frade
Musiche: Stelvio Cipriani
Editing: Angelo Curi
Costumi: Osanna Guardini
Effetti speciali: Antonio Molina

gennaio 15, 2010 Posted by | Thriller | , , , | Lascia un commento