1976, un anno di cinema


banner un anno di cinema 1976

Anno bifronte, il 1976; da un lato la crisi del cinema, dapprima serpeggiante, inizia a mordere mentre dall’altro ecco arrivare sugli schermi alcuni capolavori immortali.
E’ un anno difficile, per il nostro paese e lo si capisce da subito, quando cioè il 7 gennaio si dimette il governo Moro.
Il 6 febbraio scoppia lo scandalo Lockheed; vengono inquisiti gli ex ministri Mario Tanassi e Luigi Gui e il più volte presidente del Consiglio, Mariano Rumor, una storia torbida che porterà alle dimissioni del presidente Leone.E’ l’anno della diossina uscita dalla ICMESA, un’azienda di Seveso che provocherà alcune vittime e una contaminazione drammatica che renderà invalide tante persone, è un anno drammatico per l’escalation del terrorismo, che vedrà tra le sue vittime il magistrato Coco.
Accanto a queste notizie, lo svago principale, il modo per evadere preferito resta il cinema, che però vede molti biglietti venduti in meno.
In Italia arriva dagli Usa un film importantissimo, un autentico cult: si tratta di Taxi driver, diretto da Martin Scorsese con Jodie Foster, Robert De Niro e Cybill Shepherd, un drammatico, terribile viaggio nella solitudine urbana che coinvolge anche il reinserimento dei reduci del Vietnam.

Taxi driver

Taxi driver di Martin Scorsese

Rocky

Rocky di Avildsen

Un altro film riscuote un successo planetario e diventa un mito: si tratta di Rocky, primo film di una fortunata serie diretto da John G. Avildsen e incentrato sulle vicende di un pugile, Rocky Balboa che con coraggio ed abnegazione ( e sopratutto per amore) riesce a diventare campione del mondo di pugilato.Sempre dagli Usa arriva un altro film importante e bellissimo, Quinto potere.
Diretto da Sidney Lumet e interpretato da Peter Finch, William Holden, Faye Dunaway, Robert Duvall il film è una storia drammatica che racconta il potere della tv, deviante e deviato, attraverso le vicende di un commentatore televisivo che perde il seguito di spettatori che ha e che per recuperarlo annuncerà in diretta il suo suicidio.
L’Italia risponde con alcuni film straordinari: su tutti Novecento, di Bernardo Bertolucci, distribuito per motivi di lunghezza temporale in due “atti”, entrambi visti ed osannati da pubblico e da critica.
Un affresco eccezionale, che racconta vite di tre generazioni con sullo sfondo l’Italia che va dagli inizi del 900 alla fine della seconda guerra mondiale.

Quinto potere

Quinto potere di Sidney Lumet

Brutti sporchi e cattivi

Brutti sporchi e cattivi

Altro film bellissimo, cattivo e impietoso è Brutti, sporchi e cattivi di Ettore Scola, viaggio tra l’inferno di una baraccopoli romana e tra le miserie di una famiglia dominata dall’interpretazione di un patriarca orbo e cattivissimo interpretato da un gigantesco Nino Manfredi.
Pupi Avati presenta un film che alla sua uscita non ottiene molta visibilità, ma che col passare del tempo diventa uno dei film, nell’ambito thriller/horror, uno dei prodotti più importanti del cinema italiano.
Girato con pochi soldi e con attori “amici”,(Cavina,Capolicchio), La casa dalle finestre che ridono  di Avati, pone dei capisaldi che in seguito saranno utilizzati da molti altri registi.
Dalla Gran Bretagna arriva un gran bel film diretto da Nicholas Roeg, L’uomo che cadde sulla terra; tratto da un romanzo di Trevis, il film racconta la storia di un alieno in fuga sulla terra per cercare dell’energia necessaria al suo popolo.Porterà tecnoclogia e conoscenze ma finirà male.
Il film, interpretato da un androgino e bravissimo David Bowie diventa anch’esso un cult, così’ come un cult è da subito L’inquilino del terzo piano,

Carrie

Sissy Spacek in Carrie lo sguardo di Satana

Cassandra Crossing

Cassandra Crossing

Febbre da cavallo

Febbre da cavallo di Steno

regia di Roman Polanski con Isabelle Adjani, Melvyn Douglas, storia di un appartamento maledetto che si trasformerà in un incubo per un inquilino.
Altro classico che arriva dagli Usa è Carrie – Lo sguardo di Satana, horror splendido e magnificamente diretto da John Carpenter che racconta la storia di una adolescente dai prepotenti poteri medianici che, presa in giro in maniera cattivissima da alcune amiche, scatenerà l’inferno durante una festa.
John Schlesinger presenta un thriller adrenalinico, Il maratoneta, protagonisti due indimenticabili attori come Dustin Hoffman e Lawrence Olivier;il primo interpreta uno studente universitario di storia ebreo, appassionato della corsa che s’imbatte in criminale di guerra nazista (Lawrence Olivier), che ha con se una fortuna in diamanti.Drammatica la storia, splendido il finale.
Ancora dagli Usa, ecco arrivare un film di Alan J. Pakula,Tutti gli uomini del presidente, interpretato da Dustin Hoffman, Robert Redford, Jack Warden, Martin Balsam, Hal Holbrook, film che racconta la storia del Watergate, che costò la poltrona di presidente a Nixon.

Il maratoneta

Il maratoneta

Federico Fellini presenta il suo Casanova, storia del grande seduttore veneziano interpretato da Donald Sutherland mentre Valerio Zurlini riporta sugli schermi Il deserto dei tartari, romanzo di Dino Buzzati, raccontando la incredibile vicenda di un gruppo di soldati che immalinconisce in un avamposto del deserto attendendo dei nemici che non arriveranno mai.Un altro grande della letteratura Francis Scott Fitzgerald vede un suo romanzo ridotto per lo schermo da Elia Kazan; il film, Gli ultimi fuochi, racconta la storia ambientata negli anni trenta di un produttore che si innamora di una donna che gli ricorda la moglie scomparsa, storia che finirà malissimo per il protagonista.

Marco Ferreri presenta il suo corrosivo L’ultima donna con protagonisti Gerard Depardieu e Ornella Muti mentre Nagisa Oshima presenta il controverso L’impero dei sensi, storia vera di un distruttivo amore fra un uomo e la sua sua cameriera che nell’estasi erotica uccide strangolando il suo amante, evirandolo in seguito e venendo fermata dalla polizia mentre ha nella borsetta il membro virile dell’uomo.Il film ebbe molti problemi con la censura, legati principalmente alla segna di sesso orale che l’attrice Matsuda pratica al suo amante.
Ancora dalla Gran Bretagna arriva un horror di buon livello, Omen-Il presagio, interpretato da Gregory Peck, incentrato sulla figura di un bambino che in realtà è figlio del demonio, mentre dagli Usa arriva il campione d’incassi della stagione, King Kong, che risulterà essere anche il film più visto nel nostro paese. Il remake del clebre film degli anni 30 è però un film fiacco, con l’unica gradevole eccezione rappresentata da Jessica Lange.
Altri film della stagione:

Gli anni in tasca

Gli anni in tasca di Francois Truffaut

Gli ultimi fuochi

Gli ultimi fuochi di Elia Kazan

Il pistolero, di Don Siegel, interpretato da John Wayne al suo ultimo western e James Stewart,storia di un pistolero al crepuscolo;
L’innocente, di Luchino Visconti, con Giancarlo Giannini, Laura Antonelli, ripreso da un racconto di D’Annunzio che racconta la triste storia di una donna che,perso il primo marito, vedrà uccidere dal nuovo compagno il figlio, lasciato morire di freddo;
Scandalo, di Salvatore Samperi, con Lisa Gastoni, Andrea Ferreol e Franco Nero,torbida vicenda di una relazione proibita tra una farmacista e il garzone della farmacia che, sedotta la donna, arriverà a chiederle anche la figlia;
Futureworld – 2000 anni nel futuro, sequel di Il mondo dei robot, diretto da Richard T. Heffron con Peter Fonda e Yul Brynner ,ancora ambientato nel fantascientifico mondo di Delos;

Tutti gli uomini del presidente

Tutti gli uomini del presidente

Gli anni in tasca, di Francois Truffaut con Nicole Felix, Chantal Mercier, Virginie Thevenet ambientato in un collegio per bambini e incentrato sui piccoli e grandi drammi personali degli stessi;
Up! di Russ Meyer, con Francesca Kitten Natividad, Robert McLane, Raven De La Croix , umorisitca e satirica storia in chiave fortemente erotica di una relazione lesbica che finisce male e di altre storielle sul tema eros;
L’Agnese va a morire,regia di Giuliano Montaldo con Michele Placido, Ingrid Thulin, Stefano Satta Flores, vicenda ambientata durante la guerra con una donna che per vendicare il marito diventa partigiana ma alla fine verrà uccisa dai nazisti;

Il Casanova di Fellini

Il Casanova di Fellini

Il corsaro nero

Carole Andrè in Il corsaro nero

La fuga di Logan, di Michael Anderson con Peter Ustinov, Michael York, Richard Jordan, Farrah Fawcett, Jenny Agutter, sotto valutato film di fantascienza con i residui di un’umanità condannata a vivere sotto una cupola e limitata nella sua vita dal Carrousel, una crudele soluzione che elimina tutti coloro che raggiungono i 30 anni di età, storia che vedrà la sua logica conclusione grazie alla fuga di Logan e di una ragazza, che scopriranno che il mondo esterno esiste ancora;
Ballata macabra, di Dan Curtis con Oliver Reed, Bette Davis, Karen Black, Burgess Meredith, gran bel horror con un’ambientazione claustrofobica e uno svolgimento assolutamente particolare;
Vizi privati, pubbliche virtù di Miklós Jancsó con Laura Betti, Pamela Villoresi, Therese Ann Savoy, rivisitazione della tragedia del mayerling in cui persero la vita il principe Rodolfo d’Asburgo e la sua amante Maria Vetsera;

King Kong

Jessica Lange in King Kong

La casa dalle finestre che ridono

La casa dalle finestre che ridono

Il comune senso del pudore, regia di Alberto Sordi. Con Claudia Cardinale, Alberto Sordi, Florinda Bolkan, Philippe Noiret. Alberto Sordi regista fa rimpiangere il Sordi attore e in questo film sul tema dell’osceno, fiacco e senza nerbo, i quattro episodi non valogno una visione.
Il cinema italiano presenta anche prodotti della tradizionale commedia sexy; il genere è ormai quasi al tramonto, nonostante siano ancora prodotti dal grande richiamo. La professoressa di scienze naturali,regia di Michele Massimo Tarantini con Lilli Carati, Alvaro Vitali, ambientato in Sicilia e che con qualche velleità cerca di mostrare uno spaccato di vita della provincia siciliana (tema ormai abusato) racconta le vicissitudini di una giovane e bella insegnante che dovrà difendere le sue virtù dal tradizionale assalto di studenti in calore e insegnanti vogliosi mentre Aristide Massacesi, firmandosi Joe D’Amato, presenta Emanuelle in America con protagonista la super sexy fotografa interpretata da Laura Gemser.

L'impero dei sensi

L’impero dei sensi

L'inquilino del terzo piano

L’inquilino del terzo piano

Demofilo Fidani segue la scia del filone studentesco e affida alla splendida Femi Benussi il ruolo principale nel film La professoressa di lingue; la protagonista in questo caso va oltre i suoi doveri di insegnante e arriva a guarire, con i soliti mezzi, un giovane dalla balbuzie.
Bitto Albertini emula D’Amato e utilizza Laura Gemser per un nuovo capitolo delle vicende di Emanuelle; questa volta il titolo non è esplicativo e annuncia solo Emanuelle nera alle prese con una coppia disinibita.Discreto invece Bestialità, di Peter Skerl, strana storia di una ragazza che finisce per alimentare il desiderio di una matura coppia e che finirà drammaticamente uccisa dal suo cane mentre Maurizio Liverani prova a lanciare una Gloria Guida in formato super sexy nel mediocre Il solco di pesca.
Ultime segnalazioni per Il corsaro nero di Sergio Sollima, rivisitazione dell’opera omonima di Salgari con protagonista Kabir Bedi, reduce dai fasti dell’altro personaggio salgariano Sandokan,il discreto giallo umoristico Invito a cena con delitto per la regia di Robert Moore con David Niven, Peter Falk, Eileen Brennan, Peter Sellers, Maggie Smith,

L'innocente

L’innocente

L'ultima donna

L’ultima donna

Il secondo tragico Fantozzi, con Salce che sfrutta l’onda lunga del primo e celebre episodio dedicato alla figura del ragioniere più sfigato del mondo,il godibilissimo e intramontabile Febbre da cavallo di Steno, una delle commedie più divertenti incentrata sulle vicissitudini di un gruppo di incalliti e sfortunati giocatori di corse di cavalli,l’anonimo film collettivo a episodi Signore e signori, buonanotte di Luigi Comencini,Mario Monicelli, Nanni Loy, Ettore Scola, Luigi Magni caratterizzato dalla presenza di un cast eccezionale che include Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Paolo Villaggio, Adolfo Celi, Marcello Mastroianni, Senta Berger, Lucretia Love,il drammatico Cassandra Crossing di George Pan Cosmatos, che narra le vicende di un gruppo di terroristi che ruba un potente virus e fugge su un treno che le autorità cercheranno in tutti i modi di fermare interpretato da un cast

L'uomo che cadde sulla terra

L’uomo che cadde sulla terra

eccezionale che include Richard Harris, Sophia Loren, Ingrid Thulin, Burt Lancaster, Martin Sheen,Ava Gardner, O.J. Simpson, Alida Valli, Renzo Palmer, Lionel Stander, Roger Browne, Ray Lovelock, Lou Castel, Angela Goodwin, Carlo De Mejo, Fausta Avelli, Ann Turkel, John Philip Law, Stefano Patrizi, Lee Strasberg, Tom Hunter, John Phillip Law.
L’Oscar per il miglior film va al campione di incassi dell’anno precedente, Qualcuno volò sul nido del cuculo (One Flew over the Cuckoo’s Nest), regia di Miloš Forman mentre la Palma d’oro a Cannes va a Taxi Driver, regia di Martin Scorsese. A Berlino Robert Altman vince l’Orso d’oro per Buffalo Bill e gli indiani,mentre il David di Donatello va a Cadaveri eccellenti, regia di Francesco Rosi.

001 base pellicola

Bestialità

Bestialità

Emanuelle in America

Emanuelle in America

Emanuelle nera

Emanuelle nera

Futureworld

Futureworld

Il comune senso del pudore

Il comune senso del pudore

Il pistolero

Il pistolero

Il presagio

Il presagio

Il secondo tragico Fantozzi

Il secondo tragico Fantozzi

Invito a cena con delitto

Invito a cena con delitto

La fuga di Logan

La fuga di Logan

La professoressa di scienze naturali

La professoressa di scienze naturali

L'Agnese va a morire

L’Agnese va a morire

Novecento

Novecento

Scandalo

Scandalo

Signore e signori, buonanotte

Signore e signori, buonanotte

Up

Up!

banner oscar 1976

Miglior film Qualcuno volò sul nido del cuculo (One Flew over the Cuckoo’s Nest), regia di Miloš Forman
Miglior regia Miloš Forman – Qualcuno volò sul nido del cuculo
Miglior attore protagonista Jack Nicholson – Qualcuno volò sul nido del cuculo
Migliore attrice protagonista Louise Fletcher – Qualcuno volò sul nido del cuculo
Miglior attore non protagonista George Burns – I ragazzi irresistibili
Migliore attrice non protagonista Lee Grant – Shampoo
Miglior film straniero Dersu Uzala – Il piccolo uomo delle grandi pianure (Dersu Uzala), regia di Akira Kurosawa

banner palma d'oro 1976
Palma d’oro: Taxi Driver, regia di Martin Scorsese
Grand Prix Speciale della Giuria: Cría cuervos, regia di Carlos Saura ex aequo La Marchesa von… (Die Marquise von O…), regia di Eric Rohmer
Prix d’interprétation féminine: Dominique Sanda – L’eredità Ferramonti, regia di Mauro Bolognini
Prix d’interprétation masculine: José Luis Gómez – Pascual Duarte, regia di Ricardo Franco
Prix de la mise en scène: Ettore Scola – Brutti, sporchi e cattivi (Italia)

banner orso1976
Orso d’oro a Buffalo Bill e gli Indiani di Robert Altman
Mario Monicelli miglior regia per Caro Michele

banner david 1976
Migliore film Cadaveri eccellenti, regia di Francesco Rosi
Miglior regista Mario Monicelli – Amici miei e Francesco Rosi – Cadaveri eccellenti
Migliore sceneggiatura Alberto Bevilacqua e Nino Manfredi – Attenti al buffone
Migliore attrice protagonista Monica Vitti – L’anatra all’arancia
Migliore attore protagonista Ugo Tognazzi – Amici miei e L’anatra all’arancia,Adriano Celentano – Bluff – Storia di truffe e di imbroglioni (ex aequo)
Miglior regista straniero Milos Forman – Qualcuno volò sul nido del cuculo
Migliore attrice stranieraIsabelle Adjani – Adèle H., una storia d’amore (ex aequo)Glenda Jackson – Hedda
Migliore attore straniero Philippe Noiret – Frau Marlene (Le Vieux Fusil) (ex aequo)Jack Nicholson – Qualcuno volò sul nido del cuculo
Miglior film straniero Nashville , regia di Robert Altman

Filmscoop è su Facebook: richiedetemi l’amicizia.

Il profilo è il seguente:

http://www.facebook.com/filmscoopwordpress.paultemplar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: