De Sade 2000 (Eugenie)


Eugenie de Sade locandina 7

Sul suo letto di morte, la giovane Eugénie Radeck detta le sue memorie allo scrittore Attila Tanner che annota scrupolosamente il tutto.
Eugenie vive con il patrigno, Albert Radeck,dopo che sua madre è morta;il rapporto tra i due è esemplare ed Eugenie adora letteralmente il patrigno.
Ma Albert Radeck ha una vita assolutamente segreta e non è affatto con gli altri la persona affettuosa che è quando si trova in compagnia di Eugenie;l’uomo scrive libri a sfondo sadico ed erotico e per creare storie sempre più avvincenti mette in pratica terribili omicidi.
Quando Eugenie scopre la cosa, invece di fuggire decide di diventare complice dell’uomo e subito dopo sua amante.
I due diventano così una coppia omicida fino al giorno in cui Albert sceglie come vita un giovane musicista,Paul.
La ragazza frequenta il giovane e alla fine se ne innamora provocando la terribile reazione di Albert che uccide Paul, ferisce mortalmente Eugenie e alla fine si uccide.
Ed è proprio una Eugenie in fin di vita a raccontare ad Attila tutta la sua storia, implorando lo scrittore affinchè la aiuti a morire.Ma non è necessario l’intervento dell’uomo, perchè Eugenie chiude gli occhi per sempre.

Eugenie de Sade 0

Eugenie de Sade 3
De Sade 2000, o anche Eugenie, titolo con il quale il film è decisamente più famoso è diretto nel 1974 da Jesus Franco,che si ispira al romanzo “Eugénie de Franval” del Marchese de Sade utilizzando come protagonista principale, nel ruolo della timida dapprima, perversa poi Eugenie l’attrice Soledad Miranda, al suo ultimo film prima dell’incidente mortale che la strappò alla vita a soli 27 anni.Musa con Lina Romay del regista spagnolo, Soledad Miranda da vita ad un personaggio sensuale ed erotico in modo impressionante, mostrando che, avesse avuto la fortuna di vivere, sarebbe diventata un’attrice di rilievo nel firmamento cinematografico.
Pellicola molto curata dal punto di vista fotografico un pochino meno da quello della sceneggiatura, Eugenie è comunque uno dei migliori prodotti di Jess Franco, che in questa pellicola bada molto ai particolari, oltre a comparire nella parte marginale di Attila.

Eugenie de Sade 1

Eugenie de Sade 4

Eugenie de Sade 5
La storia ha un suo svolgimento logico, anche se un collante maggiore tra gli omicidi non avrebbe affatto guastato nulla;tuttavia è la conturbante e maliziosa, ma al tempo stesso Soledad a calamitare l’attenzione e probabilmente senza la splendida attrice andalusiana il film non avrebbe avuto lo stesso fascino.
Eugenie segue, nella filmografia di Franco il buon Lo specchio del piacere; è il periodo migliore del regista che poco tempo dopo inizerà la sua produzione di massa incentrata principalmente su film porno.
Per quanto riguarda la reperibilità del film, su You tube è presente una splendida versione ma non in italiano; seguendo questo link https://www.youtube.com/watch?v=lXAVWnh8HYs potrete comunque godervi il film che è facilmente decifrabile se si ha qualche rudimento d’inglese

Eugenie de Sade 2

Eugenie de Sade 6

De Sade 2000 (Eugenie)
di Jesus Franco, con Soledad Miranda,Paul Müller,Greta Schmid,Andrés Monales,Jesús Franco,Alice Arno Drammatico/Thriller,Lichtenstein 1974

Eugenie de Sade banner gallery

 

Eugenie de Sade 7

Eugenie de Sade 8

Eugenie de Sade 9

Eugenie de Sade 10

Eugenie de Sade 11

Eugenie de Sade 12

Eugenie de Sade 13

Eugenie de Sade 14

Eugenie de Sade 15

Eugenie de Sade 16

Eugenie de Sade 17

Eugenie de Sade banner protagonisti

Soledad Miranda: Eugénie Radeck
Paul Müller: Albert Radeck
Jesús Franco: Attila Tanner
Andrés Monales: Paul
Greta Schmidt: Kitty
Alice Arno: fotomodella
Karl Heinz Mannchen: cabarettista

Eugenie de Sade banner cast

Regia Jesús Franco
Soggetto Marchese de Sade (Eugénie de Franval)
Sceneggiatura Jesús Franco
Produttore Karl Heinz Mannchen (Prodif Ets./Vaduz, Liechtenstein)
Fotografia Manuel Merino
Montaggio Clarissa Ambach
Musiche Bruno Nicolai

Eugenie de Sade banner recensioni

L’opinione di Giurista 81 dal sito http://www.filmtv.it

Film che viene ricordato come l’ultima pellicola interpretata dalla sensuale Soledad Miranda, prima dell’incidente stradale che le sarà fatale. Probabilmente anche per tale ragioni alcuni fan di Jess Franco reputano De Sade 2000 come uno dei suoi capolavori. Tale conclusione, a mio avviso, è un po’ affrettata pur ritenendo l’opera (per la cura nella messa in scena) tra i migliori lavori dell’artigiano spagnolo.
Il film è incentrato su un soggetto decisamente morboso e incestuoso. Abbiamo un patrigno e la sua giovane figlioccia che decidono di adescare delle vittime consenzienti per i loro giochi sadici. I due fotografano e riprendono il tutto, chiedendo pose sempre più spinte e partecipando alle stesse. Ciò che i malcapitati non sanno è che tali giochi si concluderanno con la loro morte.
Dunque un soggetto interessante e coraggioso per l’epoca, impreziosito da una fortissima componente erotica, ma non sfruttato appieno da Franco. Il film ha delle parti ultra dilatate (specie all’inizio) e trova delle soluzioni per mascherare l’identità degli assassini piuttosto macchinose e poco verosimili, pretendendo poi di far passare gli omicidi (la loro messa in scena lascia un po’ a desiderare) come assassinii perfetti. Non c’è traccia della polizia, l’unico che indaga è uno scrittore, interpretato dallo stesso Franco, che spia la coppia per sua semplice curiosità intellettuale (sembra quasi ammirarli).
Ciò di cui si sente la mancanza maggiore sono degli sviluppi centrali finalizzati a dare verve a una storia che invece procede tra un assassinio e l’altro, coinvolgendo poco lo spettatore (scene erotiche a parte).
Nonostante tutto il film si lascia guardare e ha un epilogo melodrammatico di puro gusto franchista (la giovane scopre il vero amore, ma non potrà gustarselo) che risolleva un po’ le sorti.
Bene Muller (i più lo ricorderanno nel ruolo del direttore bastardissimo nella saga Fantozzi) e la Miranda (a mio avviso più “fatale” in film quali Vampyros Lesbos, She Killed in Ecstasy o Una Venere senza nome per l’Ispettore Forrester). Comparse tutti gli altri
L’opinione di Undying dal sito http://www.davinotti.com

Scritto in sei giorni – nell’anno di (dis)grazia 1788 – Eugenie Depranval rappresenta un classico della depravazione sadiana, con disagevoli risvolti incestuosi non meno disturbanti del contenuto filosofico di De Sade (la sofferenza partorita dal piacere e/o viceversa). Franco, qui ispirato come poche altre volte, avvantaggiato da un piacente e prestante Soledad Miranda (alla quale, inevitabilmente, spetta il ruolo della castigata, in tal caso dal patrigno cui presta corpo l’adatto Paul Muller) sviluppa un film complesso e avvincente, destinato a traghettarci al di là del Bene e del Male.

L’opinione di Homesick dal sito http://www.davinotti.com

Gli omicidi – applicazione criminale delle teorie sadiane e scaturigine della passione morbosa tra figlia e patrigno – si consumano nel contrasto tra esterni plumbei e innevati ed esterni caldi ed eleganti; tale immobilismo narrativo si increspa in dirittura d’arrivo, quando un rapido sguardo alla realtà del tempo – l’incontro con il musicista cheguevariano – fa esplodere la tragedia familiare. La Miranda, scalza e in succinti abitini oppure in nudi integrali, è una vittima/carnefice che paralizza con la sua carica erotica colma d’innocenza e dolcezza, così come di malizia e perversione

Eugenie de Sade banner foto

Eugenie de Sade foto 10

Eugenie de Sade foto 6

Eugenie de Sade foto 7

Eugenie de Sade foto 8

Eugenie de Sade foto 9

Eugenie de Sade foto 5

Eugenie de Sade foto 4

Eugenie de Sade foto 3

Eugenie de Sade foto 2

Eugenie de Sade foto 1

Eugenie de Sade locandina 6

Eugenie de Sade locandina 5

Eugenie de Sade locandina 4

Eugenie de Sade locandina 2

Eugenie de Sade locandina 1

Eugenie de Sade locandina 3

Volete essere sempre aggiornati sulle novità del sito?

Filmscoop è su Facebook: richiedetemi l’amicizia.

Il profilo è il seguente:

http://www.facebook.com/filmscoopwordpress.paultemplar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: