Una ondata di piacere


Una ondata di piacere locandina 1

Giorgio e Silvia, Irem e Barbara; i primi due formano una coppia legata da un rapporto di sudditanza della donna verso l’uomo, un ricchissimo, cinico e amorale industriale, con tendenze sadiche. Gli altri due sono dei giramondo, vagabondi legati da un rapporto non esclusivo, una coppia aperta in definitiva. Un giorno Giorgio invita Barbara, e di riflesso anche Irem, a fare una mini crociera sul suo lussuoso yacht, portandosi dietro ovviamente Silvia.

Ondata di piacere 15
Elizabeth Turner è Silvia

E’ l’inizio di uno strano gioco delle coppie, in cui si mescolano le differenti psicologie dei personaggi, e in cui si intravedono, da subito, le enormi diversità legate alle convenzioni dei rispettivi mondi di appartenenza. Lui, Giorgio, industriale con il pelo sullo stomaco, non esiterà a mettere in cassa integrazione 600 dipendenti, pur di guadagnare qualche lira in più; lei, Silvia, la sua donna, accetterà di farsi schiavizzare psicologicamente da Giorgio, incapace com’è di intraprendere qualsiasi cosa senza l’autorizzazione di quello che appare più un padrone che un amante.

Ondata di piacere 6
Silvia Dionisio è Barbara, John Steiner è Giorgio

Barbara accetterà, con cinismo misto a divertimento, i goffi tentativi di Giorgio di sedurla, tentativi legati più all’impossibilità da parte dell’uomo di dominare la ragazza che da vero desiderio . Così il viaggio sullo yacht si trasforma ben presto in un incubo; le differenti personalità vengono in conflitto. Irem, provetto marinaio, trova in Silvia una donna fragile, e ben presto inizia con lei una relazione, mentre mantiene viva quella libera con Barbara. Giorgio, frustrato e sempre più dipendente dall’alcool, si lascia andare a gesti di violenza gratuita, come quando massacra ferocemente una povera murena.

Ondata di piacere 1

E a niente vale la discesa su un’isolotto, dove i quattro provano, con il cambio di coppia, a trovare un senso al loro esperimento di vita in comune. Infatti troppe sono le differenze tra i personaggi, e troppo instabile è il carattere di Giorgio. Così le tensioni sullo yacht aumentano, fino all’uccisione di Silvia da parte dell’allucinato industriale, che morirà anch’esso, vittima della sua follia. Sopravvivono Barbara e Irem, che riprendono il viaggio, da veri vagabondi, verso il mare aperto.

Ondata di piacere 11
Al Cliver è Irem,John Steiner è Giorgio

Diretto da Ruggero Deodato nel 1975, il film è un tentativo, a volte riuscito, di coniugare un cinema di denuncia, impersonato dalle differenti estrazioni sociali dei protagonisti, il thriller canonico, che a volte affiora attraverso la tensione palpabile dei protagonisti e, buon ultimo, il pruriginoso cinema erotico, per evidenti ragioni di cassetta. E alla fine è proprio l’erotismo la maggior componente del film; Elizabeth Turner, e sopratutto Silvia Dionisio, splendida moglie del regista, passano più tempo a mostrare le loro grazie che con gli indumenti addosso.

Ondata di piacere 2

A scusante di Deodato, va dato credito di essere stato il primo a girare un film ambientato su uno yacht, antesignano di molti film successivi . Altra difficoltà, superata parzialmente, quella di reggere un film con soli quattro attori; che comunque svolgono egregiamente le loro parti. Pare che Silvia Dionisio, durante le riprese del film, avesse grossi problemi a girare le scene di eros sotto la direzione del marito. Se andò così, il risultato mostra che se la cavò brillantemente.

Ondata di piacere 3

Una nota a margine: mi chiedo quanti recensori cinematografici abbiano visto in realtà il film. Quasi tutti chiamano Irem l’industriale e Giorgio il giovane marinaio; errore marchiano, perchè i nomi sono esattamente da invertire. Evidentemente c’è la pessima usanza di fare critica senza aver visto le pellicole.

Una ondata di piacere, un  film di Ruggero Deodato. Con Elizabeth Turner, Al Cliver, Silvia Dionisio, John Steiner
Erotico, durata 88 min. – Italia 1975.

Una ondata di piacere banner gallery

Ondata di piacere 4

Ondata di piacere 5

Ondata di piacere 7
Ondata di piacere 8
Ondata di piacere 9

Ondata di piacere 10

Ondata di piacere 12

Ondata di piacere 13

Ondata di piacere 14

 Una ondata di piacere banner personaggi

Al Cliver … Irem
Silvia Dionisio … Barbara
John Steiner … George
Elizabeth Turner … Silvia

Una ondata di piacere banner cast

Regia: Ruggero Deodato
Sceneggiatura:Gianlorenzo Battaglia,Lamberto Bava,Franco Bottari,Fabio Pittorru
Produzione:Alberto Marras,Vincenzo Salviani
Musiche:Marcello Giombini
Fotografia:Mario Capriotti
Montaggio:Mario Gargiulo
Costumi:Giovanna Deodato

9 Risposte

  1. un drammatico tutto ambientato sul mare , che bella quella silvia dionisio !

  2. Divina Silvia.. un vero angelo erotico

  3. Intenzioni del film ottime,soggetto buono mentre discreto il risultato.Tutto sommato credo che sia stato un pò sottovalutato.Sarà per l’eros…non so?
    Bellissima Silvia Dionisio….come sempre del resto!

    • Come film non è malaccio, c’era di molto peggio in circolazione; la Turner e la Dionisio sono uno spettacolo della natura 🙂
      Ciao

      • Parole sante le tue!Sono d’accordo con te,anche sul fatto che sia la Turner che sopratutto la Dionisio sono due meraviglie della natura in particolar modo la Dionisio una vera bomba sexy raffinata praticamente da sogno.
        Ciao.

  4. Per chi come me ama quasi alla follia Silvia Dionisio,questo film è un cult.Il film poi è non è affatto male,c’è pure una trama interessante,un ottima caratterizzazione dei personaggi(Dionisio compresa)ma anche delle belle riprese subaquee(suggestive)e critiche al capitalismo,quest’ultimo incarnato da John Steiner,ottimo nel caratterizzare il malvagio e malato di testa imprenditore senza scrupoli e classista.Fermo restando che qui la Dionisio è più bella e allupante del solito:qui mi fa letteralmente impazzire(stesso dicasi per quanto faceva la Titti in Amici Miei,guardacaso dello stesso anno:vuol dire che nel 1975 la Dionisio era al massimo del suo splendore).
    Ciao!

  5. La riccia li è davvero niente male,ma la Dionisio è la numero 1.
    Il film forse perde punti nel finale,ma a me non è dispiaciuto.

  6. veramente meravigliosa silvia dioniso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: