Gli Oscar del 2003


01 a banner 1

La sera del 23 marzo 2003 presso il Kodak Theatre di Los Angeles si tiene la 75a edizione degli Academy awards, gli oscar del cinema che premiano i film scelti dalla commissione tra tutte le pellicole dell’anno precedente,il 2002.
E’ una delle edizioni più combattute degli ultimi anni, con un’annunciata battaglia tra Chicago regia di Rob Marshall forte di ben 13 nomination,Gangs of New York di Martin Scorsese con 9 e The Hours di Stephen Deldry anch’esso accreditato di 9 nomination.
Come outsider sono accreditati Il pianista di Polanski (7 nomination),Il Signore degli Anelli: Le Due Torri di Peter Jackson e Frida di Julie Taymor con 6 nomination.
Tra gli attori tutti scommettono su Daniel Day-Lewis e Jack Nicholson, tra le attrici non protagoniste tutti pensano all’ennesima affermazione di Meryl Streep mentre tra le attrici protagoniste il pronostico è apertissimo, la battaglia è tra Nicole Kidman,Salma Hayek,Diane Lane,Julianne Moore e Renée Zellweger.

001 Kodak Theatre di Los Angeles

Il Kodak Theatre di Los Angeles

Sarà una serata densa di sorprese, con pronostici ribaltati e sopratutto con un solo, grande sconfitto,Martin Scorsese che vedrà il suo Gangs of New York non raccogliere nemmeno una statuetta sulle 9 candidature.
Alla fine non potrà cantare vittoria nemmeno Chicago, che con 6 Oscar su 13 candidature raccoglierà meno del previsto e non solo;vincerà l’Oscar come miglior film ma lascerà la prestigiosa statuetta per la miglior regia a Roman Polanski, autore dello straordinario Il pianista a cui Hollywood alla fine tributa un meritato riconoscimento dopo la fuga di trenta e passa anni prima del regista a causa di un’accusa di stupro.
Grande sorpresa anche per l’Oscar al miglior attore protagonista;il bravissimo Adrien Brody batte i favoriti Day Lewis e Nicholson mentre Nicole Kidman batte a sorpresa Salma Hayek e Julianne Moore grazie alla sua interpretazione nel film The Hours.
Ancora più sorprendente la vittoria di Chris Cooper interprete di Il ladro di orchidee che lascia a bocca asciutta nientemeno che Paul Newman,Ed Harris e Cristopher Walken.

001 Kodak Theatre di Los Angeles 2
Sempre a sorpresa, Catherine Zeta-Jones interprete di Chicago batte in volata come migliore attrice non protagonista Meryl Streep e Kathy Bates, che nel film A proposito di Schmidt compare inaspettatamente nuda;una vittoria contestata sopratutto alla luce del ruolo poco appariscente dell’attrice americana.
Da segnalare la vittoria di Pedro Almodóvar autore del bello Parla con lei per la migliore sceneggiatura originale mentre avrebbe meritato l’Oscar per il miglior film straniero.
Nella cinquina finalista non compare Almodovar e l’Oscar finisce per premiare Nowhere in Africa (Nirgendwo in Afrika), regia di Caroline Link mentre La città incantata regia di Hayao Miyazaki è il miglior film d’animazione, in un lotto finale composto da campioni d’incasso come L’era glaciale,Spirit cavallo selvaggio, Lilo e Stich e Il pianeta del tesoro.

Legenda:in neretto i vincitori

01 a banner 4

Miglior film

1 Chicago

Chicago, regia di Rob Marshall

1 Gangs of New York
Gangs of New York, regia di Martin Scorsese

1 Il pianista
Il pianista (The Pianist), regia di Roman Polanski

1 Il Signore degli Anelli Le due Torri
Il Signore degli Anelli: Le due Torri (The Lord of the Rings: The Two Towers), regia di Peter Jackson

1 The hours
The Hours, regia di Stephen Daldry

Miglior regia

2 Il pianista

Roman Polanski – Il pianista (The Pianist)

2 Parla con lei
Pedro Almodóvar – Parla con lei (Hable con ella)

2 Chicago
Rob Marshall – Chicago

2 The hours
Stephen Daldry – The Hours

2 Gangs of New York
Martin Scorsese – Gangs of New York

Miglior attore protagonista

3 Adrien Brody  Il pianista

Adrien Brody – Il pianista (The Pianist)

3 Nicholas Cage - Il ladro di orchidee
Nicholas Cage – Il ladro di orchidee (Adaptation.)

3 Michael Caine - The Quiet American
Michael Caine – The Quiet American (The Quiet American)

3 Daniel Day-Lewis - Gangs of New York
Daniel Day-Lewis – Gangs of New York

3 Jack Nicholson - A proposito di Schmidt
Jack Nicholson – A proposito di Schmidt (About Schmidt)

Migliore attrice protagonista

4 Nicole Kidman - The Hours

Nicole Kidman – The Hours

4 Salma Hayek Frida
Salma Hayek – Frida

4 Diane Lane Unfaithful L'amore infedele
Diane Lane – Unfaithful – L’amore infedele (Unfaithful)

4 Julianne Moore - Lontano dal Paradiso
Julianne Moore – Lontano dal Paradiso (Far from Heaven)

4 Renée Zellweger - Chicago
Renée Zellweger – Chicago

Miglior attore non protagonista

5 Chris Cooper - Il ladro di orchidee

Chris Cooper – Il ladro di orchidee (Adaptation.)

5 Ed Harris - The Hours
Ed Harris – The Hours

5 Paul Newman - Era mio padre
Paul Newman – Era mio padre (Road to Perdition)

5 John C. Reilly - Chicago
John C. Reilly – Chicago

5 Christopher Walken - Prova a prendermi
Christopher Walken – Prova a prendermi (Catch Me If You Can)

Migliore attrice non protagonista

6 Catherine Zeta-Jones - Chicago

Catherine Zeta-Jones – Chicago

6 Kathy Bates- A proposito di Schmidt
Kathy Bates – A proposito di Schmidt (About Schmidt)

6 Queen Latifah - Chicago
Queen Latifah – Chicago

6 Meryl Streep - Il ladro di orchidee
Meryl Streep – Il ladro di orchidee (Adaptation.)

6 Julianne Moore The hours
Julianne Moore – The Hours

Miglior sceneggiatura originale

Pedro Almodóvar Oscar

Parla con lei

Pedro Almodóvar – Parla con lei (Hable con Ella)
Jay Cocks, Steven Zaillian e Kenneth Lonergan – Gangs of New York
Todd Haynes – Lontano dal paradiso (Far from Heaven)
Nia Vardalos – Il mio grosso grasso matrimonio greco (My Big Fat Greek Wedding)
Alfonso Cuarón e Carlos Cuarón – Y tu mamà tambièn

Miglior sceneggiatura non originale

Ronald Harwood Oscar

Ronald Harwood – Il pianista (The Pianist)
Charlie Kaufman e Donald Kaufman(*) – Il ladro di orchidee (Adaptation.)
Bill Condon – Chicago
David Hare – The Hours
Peter Hedges, Chris Weitz, Paul Weitz – About a Boy – Un ragazzo (About a Boy)

Miglior film straniero

Nowhere in Africa

Nowhere in Africa (Nirgendwo in Afrika), regia di Caroline Link (Germania)
Hero (Ying xiong), regia di Zhang Yimou (Cina)
L’uomo senza passato (Mies vailla menneisyytta), regia di Aki Kaurismäki (Finlandia)
Il crimine di padre Amaro (El Crimen del padre Amaro), regia di Carlos Carrera (Messico)
Zus & zo, regia di Paula van der Oest (Paesi Bassi)

Miglior film d’animazione

La città incantata

La città incantata (Sen to Chihiro no kamikakushi), regia di Hayao Miyazaki
L’era glaciale (Ice Age), regia di Chris Wedge
Lilo & Stitch, regia di Dean DeBlois e Chris Sanders
Spirit – Cavallo Selvaggio (Spirit: Stallion of the Cimarron), regia di Kelly Asbury e Lorna Cook
Il pianeta del tesoro (Treasure Planet), regia di Ron Clements e John Musker

Miglior fotografia

Conrad L. Hall Oscar

Conrad L. Hall – Era mio padre (Road to Perdition)
Dion Beebe – Chicago
Edward Lachmann – Lontano dal Paradiso (Far from Heaven)
Michael Ballhaus – Gangs of New York
Paweł Edelman – Il pianista (The Pianist)

Miglior montaggio

Martin Walsh Oscar

Martin Walsh – Chicago
Thelma Schoonmaker – Gangs of New York
Peter Boyle – The Hours
Michael J. Horton – Il Signore degli Anelli: Le Due Torri (The Lord of the Rings: The Two Towers)
Hervé de Luze – Il pianista (The Pianist)

Miglior scenografia

John Myhre e Gordon Sim Oscar

John Myhre e Gordon Sim – Chicago
Felipe Fernandez del Paso e Hania Robledo – Frida
Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo – Gangs of New York
Grant Major, Dan Hennah e Alan Lee – Il Signore degli Anelli: Le Due Torri (The Lord of the Rings: The Two Towers)
Dennis Gassner e Nancy Haigh – Era mio padre (Road to Perdition)

Migliori costumi

Colleen Atwood Oscar

Colleen Atwood – Chicago
Julie Weiss – Frida
Sandy Powell – Gangs of New York
Ann Roth – The Hours
Anna Sheppard – Il pianista (The Pianist)

Miglior trucco

John Jackson e Beatrice De Alba Oscar

John Jackson e Beatrice De Alba – Frida
John M. Elliott jr. e Barbara Lorenz – The Time Machine

Migliori effetti speciali

Jim Rygiel, Joe Letteri, Randall William Cook e Alex Funke  Oscar

Jim Rygiel, Joe Letteri, Randall William Cook e Alex Funke – Il Signore degli Anelli: Le Due Torri (The Lord of the Rings: The Two Towers)
John Dykstra, Scott Stokdyk, Anthony LaMolinara e John Frazier – Spider-Man
Rob Coleman, Pablo Helman, John Knoll e Ben Snow – Guerre Stellari: Episodio II – L’attacco dei cloni (Star Wars: Episode II – Attack of the Clones)

Migliore colonna sonora

Elliot Goldenthal Oscar

Elliot Goldenthal – Frida
John Williams – Prova a prendermi (Catch Me If You Can)
Elmer Bernstein – Lontano dal Paradiso (Far from Heaven)
Philip Glass – The Hours
Thomas Newman – Era mio padre (Road to Perdition)

Miglior canzone

Lose Yourself, musica di Eminem, Jeff Bass e Luis Resto, testo di Eminem – 8 Mile
I Move On, musica di John Kander e testo di Fred Ebb – Chicago
Burn in Blue, musica di Elliot Goldenthal e testo di Julie Taymor – Frida
The Hands That Built America, musica e testo degli U2 – Gangs of New York
Father and Daughter, musica e testo di Paul Simon – La famiglia della giungla (The Wild Thornberry Movie)

Miglior sonoro

Michael Minkler, Dominick Tavella e David Lee Oscar

Michael Minkler, Dominick Tavella e David Lee – Chicago
Tom Fleischman, Eugene Gearty e Ivan Sharrock – Gangs of New York
Christopher Boyes, Michael Semanick, Michael Hedges e Hammond Peek – Il Signore degli Anelli: Le Due Torri (The Lord of the Rings: The Two Towers)
Scott Millan, Bob Beemer e John Patrick Pritchet – Era mio padre (Road to Perdition)
Kevin O’Connell, Greg P. Russell e Ed Novick – Spider-Man

Miglior montaggio sonoro

Ethan Van der Ryn e Michael Hopkins Oscar

Ethan Van der Ryn e Michael Hopkins – Il Signore degli Anelli: Le Due Torri (The Lord of the Rings: The Two Towers)
Richard Hymns e Gary Rydstrom – Minority Report
Scott A. Hecker – Era mio padre (Road to Perdition)

Miglior documentario

Michael Moore Oscar

Bowling a Columbine

Bowling a Columbine, regia di Michael Moore
Daughter from Danang, regia di Gail Dolgin e Vicente Franco
Prisoner of Paradise, regia di Malcolm Clarke e Stuart Sender
Spellbound, regia di Jeffrey Blitz
Il popolo migratore (Le peuple migrateur), regia di Jacques Perrin

Miglior cortometraggio

Der er en yndig mand, regia di Martin Strange-Hansen e Mie Andreasen
Fait d’hiver, regia di Dirk Belien e Anja Daelemans
J’attendrai le suivant…, regia di Philippe Orreindy e Thomas Gaudin
Inja, regia di Steve Pasvolsky e Joe Weathersone

Miglior cortometraggio documentario

Twin Towers, regia di Bill Guttentag, Robert David Port
The Collector of Bedford Street, regia di Alice Elliott
Mighty Times: The Legacy of Rosa Parks, regia di Robert Hudson
Why Can’t We Be a Family Again?, regia di Roger Weisberg e Murray Nossel

Miglior cortometraggio d’animazione

The Chubbchubbs, regia di Eric Armstrong
Das Rad, regia di Chris Stenner e Heidi Wittlinger
Katedra, regia di Tomek Baginski
Mt. Head, regia di Koji Yamamura

Premio alla carriera

Peter O'Toole Oscar

 Peter O’Toole

01 a banner 3

Nicole Kidman Oscar 2

Nicole Kidman Oscar

Nicole Kidman

Adrien Brody  Oscar

Adrien Brody

01 Barbara Streisand presentatrice

Barbara Streisand,presentatrice

01 Olivia De Havilland presentatrice

Olivia De Havilland,presentatrice

01 a banner 2

001 Kodak Theatre di Los Angeles 4

001 Kodak Theatre di Los Angeles 3

Il Kodak Theatre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: